dcsimg

pubblicato in terra

Rocce metamorfiche

Una prima possibile classificazione delle rocce metamorfiche può essere fatta in base all’ambito geologico entro cui si sono sviluppate. 1. comprende l’insieme degli eventi (vulcanesimo, subduzione, convergenza fra placche, metamorfismo, innalzamento della superficie terrestre) che portano alla formazione di una catena montuosa; 2. questo processo è determinato dalla circolazione di acqua di mare calda attraverso le rocce basaltiche del fondo oceanico, ciò determina uno scambio di componenti chimici tra l’acqua e le rocce; 3. è un metamorfismo molto particolare che si realizza nei bacini di accumulo dei sedimenti; le reazioni chimiche, in questo caso, sono causate dalla pressione che i sedimenti più in alto esercitano su quelli più in basso; 4. quando il magma si introduce nella crosta terrestre e si ferma, provoca un forte riscaldamento delle rocce che gli stanno attorno, questo aumento della temperatura favorisce la trasformazione delle suddette rocce in rocce metamorfiche; 5. ci sono delle zone della crosta terrestre dove si sono formate delle fratture che hanno provocato lo scivolamento di una certa porzione di crosta rispetto all’altra, queste zone sono definite faglie e il metamorfismo che si sviluppa sulle rocce fratturate viene detto cataclastico; 6. quando porzioni di un meteorite cadono sulla superficie della Terra, l’impatto può essere molto violento e causare in quella area la formazione di rocce metamorfiche; 7. i fluidi idrotermali sono costituiti da gas ed elementi metallici, essi si separano dal magma ed essendo più leggeri, riescono ad allontanarsi attraverso le fratture presenti nelle rocce. In questo modo possono scambiare componenti chimici con le rocce che attraversano, per cui queste ultime si trasformano in rocce metamorfiche.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006