dcsimg

Savana

L’ambiente della savana si trova nelle zone tropicali e in quelle equatoriali, soggette a piogge stagionali che caratterizzano due differenti stagioni: la stagione delle piogge e la stagione secca.  Questo clima determina le condizioni ideali per le ampie praterie tipiche delle savane. La temperatura è alta tutto l’anno. L’erba è più resistente degli alberi e, nonostante i venti secchi, perde meno acqua rispetto alle piante più alte e rappresenta la principale fonte di cibo per molti animali della savana.

Nelle praterie dell’Africa orientale gli elefanti, le antilopi e le giraffe mangiano solo le foglie; gli gnu si cibano delle erbe più alte, le zebre brucano l’erba bassa e le gazzelle mangiano piante e erbe che crescono rasenti il suolo. Ogni anno, alla fine della stagione delle piogge, molti animali da pascolo iniziano a migrare in cerca di acqua e cibo e sono seguiti da predatori e “spazzini”. Leoni, leopardi, ghepardi, cani selvatici e iene attaccano le mandrie; avvoltoi e sciacalli ripuliscono le carcasse, coccodrilli e pesci gatto attendono presso i guadi dove le mandrie si accalcano per attraversare i fiumi in piena.

gli argomenti trattati in Savana

Il bioma savana

La savana è un tipo di prateria costituita da piante erbacee e arbustive a rapido sviluppo, alle quali si accompagnano…

La savana e l’uomo

L’ambiente della savana è favorevole all’agricoltura e all’allevamento; per questo ha subito consistenti modificazioni. Gli abitanti di questo bioma sono…

Aree protette nella savana

Oggi le aree protette vengono formalmente indicate come “aree di terra e/o di mare dedicate specificamente alla protezione e al…

Cosa si può fare

Molto importante è il problema degli elefanti, cacciati a causa delle loro zanne d’avorio. Le zanne sono i denti incisivi…

argomenti speciali

dalla Mediateca

curiosità

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006