Sviluppo dell’agricoltura

La flora è un bene essenziale per l’uomo in quanto risorsa rinnovabile e fonte di prodotti di base per il mondo agricolo e per diversi settori industriali e commerciali. Come molte altre risorse, però, per poterla utilizzare nel modo più efficiente l’uomo ha dovuto applicare lavoro e tecnologie a piante e terreno. Il risultato è stato lo sviluppo dell’agricoltura. Il compito fondamentale dell’agricoltura è di provvedere ad un progressivo incremento di produzione di alimenti e di materie prime (il legno e le fibre). Fino agli anni ‘50 dello scorso secolo, l’agricoltura si basava prevalentemente sul principio di conservazione della sostanza organica presente nel suolo che consente alle piante di crescere e riprodursi. Questo obiettivo era perseguito mediante l’osservanza di semplici regole tramandate di generazione in generazione, ad esempio la rotazione delle colture e la messa in riposo periodica dei terreni, oppure la concimazione del terreno con il letame. A partire dagli anni ‘50, la necessità di ottenere rese sempre più elevate e di maggiore qualità ha spinto i Paesi industrializzati a sviluppare un’agricoltura moderna sempre più dipendente da aiuti esterni (macchine, fertilizzanti, sistemi di irrigazione, fitofarmaci, ecc.) e ad elevata specializzazione colturale (monocolture).

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • ecosistemi

    Deforestazione in Amazzonia

    Guarda

    ecosistemi

    La deforestazione

    Guarda
  • ecosistemi

    Fiori della foresta tropicale

    Guarda

    ecosistemi

    Fiori della macchia mediterranea

    Guarda
  • la vita

    Fiori di carta

    Guarda

    la vita

    Insetti e fiori

    Guarda
  • ecosistemi

    Deforestazione in Amazzonia

    Guarda
  • ecosistemi

    La deforestazione

    Guarda
  • ecosistemi

    Fiori della foresta tropicale

    Guarda

Curiosità