Una storia di milioni di anni

La storia della Terra viene suddivisa in 5 Ere: Archeozoica o Precambriano, Paleozoica o Primaria, Mesozoica o Secondaria, Cenozoica o Terziaria, Neozoica o Quaternaria. In ciascuna di esse fanno la loro comparsa delle specie vegetali.
Archeozoico
L’Era Archeozoica è quella più lunga: inizia 4,6 miliardi di anni fa e termina 530 milioni di anni fa. Secondo quanto testimoniato dai fossili risalenti a 3 miliardi di anni fa, gli organismi più antichi di cui si ha conoscenza sono alghe unicellulari, molto semplici ed eterotrofe. Circa due miliardi di anni fa, però, comparvero delle alghe verde – azzurro, autotrofe, e quindi capaci di produrre autonomamente, tramite la fotosintesi, le sostanze nutritive di cui avevano bisogno. Questo processo consentì la diffusione dell’ossigeno dal mare all’atmosfera e, di conseguenza, l’origine di organismi più complessi che si prepararono a conquistare la superficie terrestre.
Paleozoico 
L’Era Paleozoica è chiamata l’Era della “vita manifesta” e dura 285 milioni di anni, da 530 milioni a 245 milioni di anni fa. Moltissimi eventi accaddero in questo periodo. Comparvero per la prima volta molti gruppi animali e vegetali, parecchi dei quali si estinsero nell’ambito della stessa Era. All’inizio del Paleozoico, la vita esisteva soltanto dentro o in prossimità degli oceani. Gli esseri viventi più diffusi erano trilobiti, crostacei, coralli e forme primitive di pesci. Le piante furono le prime forme di vita a diffondersi sulla terra ferma. Si svilupparono foreste enormi e paludose che, nel corso degli anni, diedero origine ai grandi giacimenti di carbon fossile attualmente sfruttati come risorsa energetica. Il paleozoico è anche conosciuto come l’era delle grandi estinzioni: ad un certo punto circa il 95% di tutti gli esseri viventi sulla Terra scomparve. Probabilmente, questo evento fu causato da intensi cambiamenti climatici e da forti eruzioni vulcaniche.
Mesozoico
L’Era Mesozoica dura 180 milioni di anni, da 245 milioni di anni fa fino a 65 milioni di anni fa. Mesozoico significa “vita di mezzo”. Infatti, gli organismi viventi non avevano forme primitive come nel Paleozoico, ma nemmeno molto evolute. E’ la cosiddetta “era dei rettili” per via della comparsa (ed estinzione) dei dinosauri. Gli organismi vegetali più diffusi erano gli alberi e le piante con semi e fiori. Il clima caldo favoriva l’enorme diffusione della flora, che garantiva grosse quantità di cibo ai dinosauri.
Cenozoico
Il Cenozoico va da 65 milioni di anni fa fino a 2 milioni di anni fa e corrisponde all’era dei Mammiferi. Infatti, con la scomparsa dei grandi rettili, foreste e pianure furono invase da questi animali. La flora e la fauna assunsero un aspetto simile a quelle attuali.
Neozoico
L’era Neozoica (che significa “vita nuova”) è quella attuale in cui viviamo. E’ in questa era, ancora giovane rispetto alle precedenti, che compare l’uomo. E in breve tempo l’uomo ha imparato a coltivare e sfruttare le piante per le proprie necessità, a ottenere specie sempre più produttive tramite incroci, e di recente anche ad intervenire geneticamente per creare artificialmente piante con caratteristiche particolari.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità