Elementi che formano un giacimento

Nella loro migrazione, gli idrocarburi, leggeri e poco densi, tendono a salire verso l’alto. Se non trovano ostacoli sul loro percorso ideale, si disperdono nelle rocce soprastanti fino a raggiungere la superficie e danno luogo a manifestazioni spontanee: i cosiddetti oil seepage (trasudamenti di olio) che si disperdendono in superficie. In sinetsi perché si possa formare un giacimento importante è necessario che le formazioni rocciose che circondano le rocce madri possano intrappolare e accumulare gli idrocarburi al loro interno e richiedono tre condizioni indispensabili:

  • deve esistere una roccia che possa contenere gli idrocarburi, la cosiddetta “roccia serbatoio”, o reservoir;
  • la roccia serbatoio deve essere delimitata da una roccia impermeabile, detta “roccia di copertura”, in grado di arrestare la migrazione dei fluidi e di confinarli all’interno del serbatoio;
  • la disposizione e la configurazione della roccia serbatoio e della roccia di copertura devono essere tali da costituire un contenitore abbastanza capace e di forma adatta a contenere la massima quantità di idrocarburi, a costituire la cosiddetta “trappola”.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità