Fonti di inquinamento

Per inquinamento atmosferico si intende la presenza nell’aria di sostanze che modificano la composizione e l’equilibrio dell’atmosfera e che causano effetti dannosi per l’uomo, gli animali, i vegetali e la qualità dell’ambiente.
Gli inquinanti vengono classificati in base all’origine in:

  • inquinanti di origine antropica, generati dalle attività umane;
  • inquinanti di origine naturale, derivanti, ad esempio, da incendi, eruzioni vulcaniche e dalla decomposizione di composti organici.

Indipendentemente dalla loro origine, i contaminanti atmosferici possono essere classificati in:

  • inquinanti primari, come il biossido di zolfo o il monossido di azoto, immessi direttamente in atmosfera in seguito al processo che li ha prodotti;
  • inquinanti secondari, come l’ozono, generati dagli inquinanti primari, a seguito di reazioni chimico-fisiche di varia natura.

L’inquinamento di origine antropica proviene da grandi sorgenti fisse, come le industrie, gli inceneritori e le centrali termoelettriche, da sorgenti fisse di piccole dimensioni, come gli impianti per il riscaldamento domestico, e da sorgenti mobili, come ad esempio il traffico veicolare.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità

  • 24 febbraio 2011

    Che fine fa il permafrost

    Nelle regioni subartiche svedesi, alcuni scienziati hanno studiato i cambiamenti...

    3 marzo 2011

    Astronauti in costume da bagno

    Abbiamo già visto che nella termosfera la temperatura aumenta allontanandosi dal Sole.

  • 23 febbraio 2012

    Alberi “mangia” CO2

    Un faggio di 100 anni “mangia” 2,5 kg di CO2 ogni ora...

    3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    Tramonti rossi

    All'alba e al tramonto, la radiazione solare arriva al suolo con un angolo di incidenza molto basso...

    7 aprile 2011

    I satelliti europei METEOSAT

    Il primo satellite meteorologico europeo fu lanciato nel...