Coltivare adattandosi ai nuovi climi

Affinché l’agricoltura possa continuare ad essere un settore produttivo occorre applicare soluzioni che adattino i vecchi sistemi agricoli alle nuove condizioni climatiche. L’obiettivo è ridurre la vulnerabilità delle coltivazioni e aumentare la resilienza delle aree rurali sia dal punto di vista ambientale, sia economico, ossia aumentare la capacità delle attività agricole di recuperare la produttività dopo eventi catastrofici, come siccità, uragani, alluvioni. Le aziende agricole, per adattarsi alle diverse disponibilità di risorse, possono modificare la rotazione delle colture per fare un uso migliore dell’acqua, regolare i periodi di semina in funzione di temperature e precipitazioni, utilizzare varietà di coltivazioni maggiormente resilienti a ondate di caldo e di siccità e ripristinare siepi, filari di piante e aree cespugliose tra un’area coltivata e l’altra per ridurre la perdita di acqua dal terreno e dalle coltivazioni (aumentando le zone di ombra e riducendo l’evapotraspirazione delle piante).
Il settore agricolo può orientare le attività fornendo informazioni sui rischi relativi ai cambiamenti climatici in corso e sulle possibili misure adattative che le aziende possono attuare. In Europa, alcuni degli Stati Membri (Finlandia, Spagna, Francia, Regno Unito) stanno già implementando azioni volte ad adattare le attività produttive agricole alle nuove condizioni climatiche e, parallelamente, conducono studi e ricerche per valutare gli impatti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura. In particolare le misure adattative riguardano la capacità di prevenire eventi estremi correlati al clima come inondazioni, uragani o siccità e di limitare gli effetti derivanti dall’innalzamento delle temperature e dall’intensificazione delle variazioni climatiche. In Germania, ad esempio, il periodo di semina di mais e zucchero è stato anticipato di 10 giorni, nella Francia meridionale addirittura di 20 giorni. In alcuni casi l’adattamento richiede forme di investimento in macchinari ed infrastrutture per migliorare, ad esempio, il sistema di irrigazione.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • ecosistemi

    Frutti dei tropici

    Guarda
  • ecosistemi

    Mercato della frutta

    Guarda
  • ecosistemi

    Deforestazione in Amazzonia

    Guarda

Curiosità