I nutrienti

A differenza dell’energia, che entra ed esce dall’ecosistema seguendo un percorso lineare, la materia segue un percorso circolare passando dal comparto abiotico agli organismi viventi per poi tornare al comparto abiotico. Questi percorsi sono definiti cicli biogeochimici. Carbonio, idrogeno, azoto, fosforo e calcio sono necessari agli organismi viventi in grande quantità e per questo si definiscono macronutrienti. Altri elementi come ferro, magnesio, manganese, zinco, ecc., sono richiesti in minore quantità e sono per questo definiti micronutrienti. Tale divisione è puramente accademica, poiché gli organismi per accrescersi e riprodursi hanno bisogno di tutte queste sostanze in misura diversa in funzione del momento fisiologico del proprio sviluppo. Le sostanze che si possono definire essenziali variano da specie a specie. Sia lo sviluppo numerico di una popolazione, sia la crescita individuale dell’organismo dipendono da quell’elemento o composto che, rispetto al fabbisogno dell’organismo, si trova nell’ambiente in minore quantità: il fattore limitante.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità