Tu cosa puoi fare

I nostri piccoli gesti quotidiani possono contribuire al risparmio energetico e consistono in alcuni modi di comportamento relativi all’utilizzo “dell’energia domestica”, ovvero all’energia utilizzata per il riscaldamento e la corrente elettrica. Pensate che l’energia domestica assorbe più del 18% del fabbisogno energetico nazionale ed è responsabile del 27% circa delle emissioni inquinanti. Noi possiamo fare in modo di risparmiare fino al 50% dell’energia domestica che consumiamo!
Ognuno degli elettrodomestici presenti nelle nostre case consuma energia: è importante leggere l’etichetta energetica al momento della scelta d’acquisto e preferire quelli a minore consumo. Accertiamoci sempre che i modelli che ci vengono proposti siano ad alta efficienza e che l’apparecchio abbia il marchio IMQ o altro marchio europeo di garanzia. Inoltre se l’elettrodomestico è robusto e riparabile, durerà più a lungo e si eviteranno i costi per il loro smaltimento. Migliorare l’efficienza in un sistema energetico significa:

  • per il riscaldamento nelle abitazioni, diminuire la quantità di energia necessaria per riscaldare un metro quadrato;
  • per il frigorifero, diminuire la quantità di energia elettrica che consuma in un giorno;
  • per il forno a gas, diminuire l’energia necessaria per funzionare un’intera giornata;
  • per il condizionatore, diminuire la quantità di energia elettrica che consuma in un giorno.

Qui di seguito si riporta una serie di azioni con cui è possibile risparmiare energia nelle abitazioni senza rinunciare al comfort e al benessere.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità