Nebbia

La nebbia è una nube poco densa e di modesto spessore che si forma a contatto con il suolo, in condizioni meteorologiche particolari. In genere le gocce d’acqua di nebbia sono più piccole e meno numerose di quelle di nube, per questo la nebbia appare meno densa e più trasparente di una nube.
Le nebbie si generano quando vi è una differenza di temperatura tra il terreno e l’aria sovrastante. Le nebbie di radiazione si formano dopo il tramonto, quando la temperatura del suolo diminuisce, provocando il raffreddamento lento anche dell’aria sovrastante. Se la temperatura scende al di sotto del punto di rugiada, si forma la nebbia. In genere, la formazione di nebbie è favorita dalla presenza di specchi d’acqua, che forniscono vapore acqueo all’aria, rendendola più umida.
Le nebbie di advezione si formano invece quando il vento porta aria umida e calda al di sopra di terre più fredde, o, al contrario, quando aria fredda permane al di sopra di una specchio d’acqua più caldo: tipiche sono le nebbie che si formano sul Mare del Nord, dove l’aria umida e calda che si muove seguendo la Corrente del Golfo viene a contatto con le acque fredde del Mare del Nord, oppure lungo le coste del Perù e dell’Ecuador, dove, al contrario, la nebbia si forma per contatto tra le fredde acque della corrente di Humbold e l’aria calda e umida equatoriale. Con un meccanismo simile si formano anche le nebbie costiere, che si hanno al mattino lungo le coste e si dissolvono rapidamente nel corso della mattinata.
Le nebbie persistenti tipiche della stagione invernale della Pianura Padana sono dovute invece alla discesa di aria fredda in un’area anticiclonica: se al suolo si trova aria umida, per la presenza di specchi d’acqua o per l’umidità del terreno (per esempio, i terreni umidi delle risaie), l’umidità atmosferica condensa a dare nebbie fitte che persistono fino a che permane la situazione di alta pressione.

Argomenti speciali

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

    23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

    5 settembre 2022

    L’Artico si scalda per quattro

    Il pianeta si sta scaldando a causa dell’effetto serra, questa oramai è cosa nota. Quel che è meno conosciuto è…

  • 23 giugno 2022

    Il clima e i vulcani della Terra

    Sappiamo che il principale gas serra è l’anidride carbonica. Sappiamo anche che l’effetto serra è il fenomeno che provoca il…

    15 novembre 2021

    Come si è conclusa la Cop26?

    Sabato pomeriggio a Glasgow, i rappresentanti di oltre 200 Paesi presenti alla conferenza sul clima delle Nazioni Unite COP26 hanno…

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

  • 23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    I satelliti meteorologici

    Le osservazioni meteorologiche da satellite sono attualmente i sistemi più all'avanguardia...