Grandine

Associata a nubi temporalesche, la grandine è costituita da masse tondeggianti di ghiaccio. Ogni chicco è formato da centinaia di cristalli di ghiaccio, in strati alternativamente trasparenti e lattiginosi, a causa della presenza di bolle d’aria. I cristalli trasparenti si formano lentamente nelle regioni inferiori di un cumulonembo, caratterizzate da temperature più elevate, mentre i cristalli opachi sono tipici delle zone più alte, dove le temperature più basse causano la rapida formazione di cristalli che crescendo velocemente intrappolano bolle d’aria. La stratificazione alternata in ogni chicco indica che le forti correnti verticali e le turbolenze presenti all’interno di un cumulonembo possono trasportare i chicchi da una regione all’altra della nube, prima che questi cadano al suolo. In Italia le dimensioni dei chicchi di grandine non superano in genere qualche cm, ma in Paesi tropicali i chicchi di grandine possono raggiungere dimensioni di oltre 10 cm, fino ad un massimo di 20 cm!

Argomenti speciali

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

  • 23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    I satelliti meteorologici

    Le osservazioni meteorologiche da satellite sono attualmente i sistemi più all'avanguardia...