Molte influenze

La temperatura dipende anche da molti altri fattori, come l’altitudine, la posizione delle terre emerse e dei mari circostanti, l’esposizione al sole, la copertura vegetale, i venti prevalenti, la natura del terreno, ecc…
In particolare, poichè dipende in gran parte dall’irraggiamento terrestre, la temperatura diminuisce con l’altitudine, con un gradiente verticale medio di circa 0.6°C ogni 100 m di quota: per questo salendo in quota le temperature sono via via più basse.
Importante è la vicinanza di grandi masse d’acqua, come mari o grandi laghi: per la maggior inerzia termica dell’acqua, in prossimità di grandi corpi idrici il clima è più mite in inverno e più fresco in estate. Le correnti marine, inoltre, possono contribuire direttamente, portando masse d’acqua calda in luoghi freddi e viceversa, modificando le temperature locali: si pensi, un esempio per tutti, agli effetti della calda Corrente del Golfo sulle fredde coste atlantiche dell’Europa del Nord.
La lontananza dal mare invece ha come effetto una grande escursione termica tra l’estate, molto calda, e l’inverno, molto rigido, tipica delle zone continentali lontane dal mare: un esempio è la località di Verkhojansk in Siberia dove si registrano le più grandi escursioni termiche stagionali, con temperature di – 68°C in inverno e di + 30°C in estate.
Anche il tipo di terreno e la copertura vegetale contribuiscono a variare localmente la temperatura, in funzione della cosiddetta albedo, cioè la capacità di riflettere la luce solare. L’albedo varia dal 5% della superficie del mare al 5-15% delle foreste, al 15-20% dei campi coltivati, al 50-70% dei ghiacciai, all’80-90% della neve fresca. La vegetazione contribuisce a determinare la temperatura locale anche producendo vapore acqueo, che assorbe la radiazione nella banda dell’infrarosso.
Anche la trasparenza dell’aria è un fattore importante: la minor trasparenza  può impedire alla radiazione infrarossa irraggiata dal suolo di disperdersi, determinando un aumento di temperatura, o, al contrario, può impedire alla radiazione solare di giungere al suolo, determinando un raffreddamento. La trasparenza dell’aria dipende dal suo contenuto in gas come CO2, vapore acqueo, sostanze inquinanti come anidride solforosa e solforica e dal pulviscolo atmosferico.

Argomenti speciali

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

    23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

    5 settembre 2022

    L’Artico si scalda per quattro

    Il pianeta si sta scaldando a causa dell’effetto serra, questa oramai è cosa nota. Quel che è meno conosciuto è…

  • 23 giugno 2022

    Il clima e i vulcani della Terra

    Sappiamo che il principale gas serra è l’anidride carbonica. Sappiamo anche che l’effetto serra è il fenomeno che provoca il…

    15 novembre 2021

    Come si è conclusa la Cop26?

    Sabato pomeriggio a Glasgow, i rappresentanti di oltre 200 Paesi presenti alla conferenza sul clima delle Nazioni Unite COP26 hanno…

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

  • 23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    I satelliti meteorologici

    Le osservazioni meteorologiche da satellite sono attualmente i sistemi più all'avanguardia...