Storia della vita sulla Terra

L’avvio della vita sulla Terra si fa risalire a circa 4 miliardi di anni or sono e le testimonianze fossili più antiche riguardano organismi risalenti a circa 1 miliardo di anni fa (per approfondimenti vedi sezione Origine della vita): è evidente che molti anni della storia della vita sulla Terra sono avvolti nel buio del passato e che noi conosciamo solo la parte più recente di questa storia. Questa parte, le cui tracce sono state conservate e ritrovate fortunosamente negli strati geologici, testimonia di organismi già assai complicati e già distinguibili in Phyla. Pertanto, una parte fondamentale della storia degli esseri viventi, quella che riguarda le origini e le prime fasi evolutive, può essere solo oggetto di ipotesi di cui si cerca di verificare sperimentalmente la fondatezza. Ciò che alcuni studiosi hanno ipotizzato è che, quando la crosta terrestre si è raffreddata, più di 4 miliardi di anni fa, sia avvenuta la sintesi di composti inorganici verso molecole organiche complesse. Il percorso, poi, da queste molecole complesse ai primi esseri viventi veri e propri è stato lento e difficile. Si può ipotizzare che questo cammino sia passato attraverso le seguenti fasi:
1) costituzione di svariate molecole organiche organizzate in sistemi colloidali (i cosiddetti “coacervati”);
2) alcuni complessi proteici possono aver acquisito la capacità di conservarsi, moltiplicarsi, trasformarsi, e di utilizzare altre sostanze organiche presenti nell’ambiente circostante, arrivando infine a costituire i primi esseri viventi. Questi dovevano essere eterotrofi primari perchè utilizzavano sostanze organiche;
3) alcuni di questi organismi eterotrofi potrebbero, tramite delle modificazioni chimiche fortuite (mutazioni), aver acquisito la capacità di compiere una rudimentale fotosintesi. Questi organismi sarebbero stati autotrofi (in grado di nutrirsi in modo autonomo con le sostanze inorganiche), ovvero i diretti progenitori dei vegetali che avrebbero poi arricchito l’atmosfera di ossigeno;
4) gli autotrofi potrebbero aver subito un’evoluzione verso gli eterotrofi secondari progenitori degli animali. Oppure parte degli eterotrofi primari si sarebbero evoluti verso gli animali. Comunque siano andate le cose, i viventi si sono differenziati in vegetali ed animali, cioè in produttori e consumatori di sostanza organica. In qualche momento si devono anche essere evoluti i funghi, che sono eterotrofi, e anche gli organismi degradatori (ad esempio, i batteri) capaci di trasformare la sostanza organica morta in sostanza inorganica disponibile per altri esseri viventi.
5) lo sviluppo e l’estensione dei vegetali ha prodotto l’accumulo di ossigeno nell’atmosfera; questo gas ha modificato la respirazione dei primitivi organismi. Parte dell’ossigeno si è raccolto nell’alta atmosfera sotto forma di ozono. I raggi ultravioletti provenienti dal sole sono stati così filtrati e fermati, permettendo l’evolversi di particolari e delicati organismi che non avrebbero potuto formarsi e sopravvivere in presenza di forti quantità dei dannosi raggi ultravioletti. Poi la vita avrebbe trovato e percorso la via evolutiva che ne ha permesso la diffusione su tutta la Terra, la conservazione fino ad oggi e la diversificazione in un numero indefinibile di specie animali e vegetali.

Argomenti speciali

  • 8 luglio 2022

    Indovina chi viene a cena

    Squalo nell'hamburger Alla fine è arrivata la tanto attesa estate! L'abbiamo aspettata come al solito per un anno intero e…

    10 febbraio 2020

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

  • 17 novembre 2022

    Il lungo viaggio degli uccelli e il cambiamento climatico

    “Auspicare” significa augurare che succeda una cosa bella. Si auspica la buona riuscita di un progetto, di un’interrogazione a scuola,…

    26 ottobre 2022

    L’elogio della polpetta

    Impariamo a trasformare gli sprechi in risorse!

  • 10 ottobre 2022

    Ninna nanna ragno

    Ci sono ragni che tessono la classica ragnatela, quella che tutti conosciamo, per catturare le prede. Ce ne sono altri…

    19 settembre 2022

    Doppio colpo ai dinosauri

    Tra Marte e Giove c’è la Fascia Principale degli Asteroidi, un enorme anello costituito da milioni di rocce grandi e…

Dalla Mediateca

Curiosità