Animali dell’ambiente salmastro

Le zone in cui le acque dei fiumi si gettano in mare rappresentano l’ambiente di passaggio dalle acque dolci a quelle salate, ambiente che, a causa delle brusche variazioni di salinità e dei forti sbalzi termici giornalieri e stagionali, permette la vita solo ad organismi particolarmente specializzati a sopportare condizioni così particolari. A causa di tali difficoltà ambientali, la fauna e la flora delle acque salmastre sono piuttosto povere di specie. Queste poche specie sono però presenti in abbondanza per via dell’enorme quantità di sostanze nutritive che provengono dai fiumi. Inoltre, le foci dei fiumi rappresentano una via di penetrazione di specie migratrici, come le anguille e i salmoni.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità