dcsimg

pubblicato il 20 aprile 2020 in ecosistemi

Giornata Mondiale della Migrazione dei Pesci

Il 21 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Migrazione dei Pesci, una celebrazione globale, la cui prima edizione è stata nel 2014, per diffondere consapevolezza sulla necessità di salvaguardare fiumi e torrenti e i pesci migratori. Si tratta infatti di un tema ancora poco conosciuto ma di estrema importanza per la difesa degli habitat fluviali e la sopravvivenza di centinaia di specie di pesci migratori. La migrazione di questi animali è infatti necessaria a completare il loro ciclo di vita; che sia quotidiana o annuale, essa permette loro di nutrirsi e riprodursi attraversando fiumi, mari e oceani. Purtroppo però molte specie ittiche migratorie sono minacciate dal pericolo di estinzione, a causa della presenza di barriere artificiali, dighe e briglie che interrompono il flusso naturale dei fiumi e impediscono le rotte migratorie. Salmoni, anguille, storioni, lamprede e moltissimi altri si trovano così impossibilitati a ripercorrere le loro strade naturali e a completare il loro ciclo di vita.

La World Fish Migration Foundation, che ogni anno coordina le attività della giornata, sta organizzando una speciale maratona webinar di 24 ore, prevista per il 14 maggio. In questo webinar, si parlerà di zone di balneazione e di stato della popolazione delle specie ittiche e verranno condivise le migliori pratiche e le soluzioni più mirate per invertire le attuali tendenze.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006