dcsimg

pubblicato il 3 ottobre 2016 in spazio

Settimana Mondiale dello Spazio (World Space Week 2016)

La Settimana Mondiale dello Spazio, World Space Week (WSW), è un evento che celebra in tutto il mondo e ogni anno, dal 4 al 10 ottobre, i contributi dati da scienza e tecnologia spaziale al miglioramento della vita dell’uomo (guarda il video messaggio dell’astronauta italiana Samantha Cristoforetti).

logo

Logo World Space Week – worldspaceweek.org

Queste le parole utilizzate dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 6 dicembre 1999, nel corso della 54^ sessione: “The General Assembly declares 4 to 10 October World Space Week to celebrate each year at the international level the contributions of space science and technology to the betterment of the human condition” (UN General Assembly resolution, 6 December 1999).
Le due date scelte come inizio e fine dell’evento commemorano altrettante pietre miliari per la storia dello spazio:

  • 4 ottobre 1957: lancio del primo satellite artificiale della storia in orbita intorno alla Terra (Sputnik 1);
  • 10 ottobre 1967: firma del Treaty on Principles (trattato che disciplina le attività degli Stati in materia di esplorazione e uso pacifico dello spazio, inclusi la Luna e gli altri corpi celesti).

Gli obiettivi della Settimana Mondiale dello Spazio sono: sensibilizzare le persone di tutto il mondo sul tema dello spazio; divulgare scienze, tecnologia, ingegneria e matematica (in inglese STEM – Science, Technology, Engineering, Mathematics) soprattutto tra i giovani; favorire la cooperazione internazionale sulle attività spaziali.
Nel corso della Settimana Mondiale dello Spazio, agenzie spaziali, aziende aerospaziali, scuole, planetari, musei, associazioni di astronomia di tutto il mondo organizzano eventi di divulgazione e sensibilizzazione sul tema dello spazio (sul sito internet www.worldspaceweek.org è possibile registrare l’evento e visionare la mappa di tutti gli eventi in programma nel mondo).
Dal 2000 (quest’anno si celebra la 17^ edizione), le Nazioni Unite coordinano, col supporto dell’Associazione World Space Week, l’evento a livello mondiale, selezionando il tema per la Settimana Mondiale dello Spazio e connettendo tra di loro attività ed eventi organizzati in tutto il mondo attraverso la rete internazionale dei coordinatori nazionali (a fine articolo l’elenco storico dei temi WSW).

Il tema scelto per il 2016 è “Remote Sensing: Enabling Our Future”. Si discuterà sulle missioni spaziali di osservazione della Terra e sui lavori di gruppi intergovernativi che operano nel settore spaziale, con approfondimenti su applicazioni quali monitoraggio ambientale, agricoltura, mappatura di utilizzo del suolo e servizi di localizzazione (remote sensing).

poster

World Space Week 2016 Poster – Theme: “Remote Sensing – Enabling Our Future” – worldspaceweek.org

Quest’anno il manifesto è stato progettato da Filip Glogoški, studente di 17 anni della Scuola di Arti Applicate e Design di Osijek (Croazia), che ha lavorato sotto la supervisione del professore Josip Kaniza. Nel poster, Filip ha voluto rappresentare il ruolo che riveste il telerilevamento nella comprensione del nostro pianeta e nell’aiutarci a vivere in modo sostenibile.
L’edizione dello scorso anno, il cui tema  era “Discovery” e che ha celebrato le scoperte entusiasmanti nello spazio, si è conclusa con ben 1900 eventi organizzati in 73 paesi.

Oltre a eventi di divulgazione scientifica in molte scuole del mondo (sul sito internet www.worldspaceweek.org sono proposte una serie di idee creative), tra gli highlights organizzati per il 2016 ci sono: Virtual Field Trip Event e Colorado Space Heroes Hall of Fame in Colorado; Afternoon with NASA Astronaut Story in Florida (Museum of Science & Industry); 67th International Astronautical Congress in Messico; Moon Workshops in Irlanda (Science Foundation) e Digital Theatre in Irlanda del Nord (Armagh Planetarium); Space Lecture con gli astronauti gemelli Scott e Mark Kelly in UK (dove il testimonial è il simpatico alieno Q Pootle 5 dell’omonima serie televisiva animata); SpaceUp Barcelona in Spagna; Astral Symbols in Vucedol Culture in Croazia; Open Source Festival in Ucraina (Korolev Museum); Astrophotography in Brasile; Radioastronomy in Bangladesh (American Association of Variable Star Observers); Planetarium Talks and Solar Observation in Malesia; Space Tourism and Zero-G Activities e Space Fashion Show in Giappone; Space-Themed Documentaries nelle sale IMAX americane; Space-Themed Discussion in Cina (Chinese Society of Astronautics), Etiopia (Entoto Observatory), India (Indian Institute of Information Technology, Design & Manufacturing e Indian Space Research Organisation), Cile, Francia, Germania.

Temi della Settimana Mondiale dello Spazio (2000-2015)

  • 2015 – Discovery
  • 2014 – Space: Guiding Your Way
  • 2013 – Exploring Mars – Discovering Earth
  • 2012 – Space for Human Safety and Security
  • 2011 – 50 Years of Human Spaceflight
  • 2010 – Mysteries of the Cosmos
  • 2009 – Space for Education
  • 2008 – Exploring the Universe
  • 2007 – 50 Years in Space
  • 2006 – Space for Saving Lives
  • 2005 – Discovery and Imagination
  • 2004 – Space for Sustainable Development
  • 2003 – Space: Horizon Beyond Earth
  • 2002 – Space and Daily Life
  • 2001 – Inspiration from Space
  • 2000 – Launching the Space Millennium

Sitografia
worldspaceweek.org

A cura di Enzo Scasciamacchia

 
 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006