Aquatic Life Lab

160 studenti europei alla scoperta della biodiversità marina nel Mediterraneo

Eni e la Fondazione Eni Enrico Mattei, forti dell’esperienza e dei risultati ottenuti con il progetto internazionale NECST, si sono aggiudicati per la seconda volta il bando Erasmus Plus 2017-2020, ottenendo il finanziamento di 413 mila euro per il progetto Aquatic Life Lab, che per il prossimo triennio coinvolgerà gli studenti di 3 paesi europei: Italia, Croazia e Cipro.

In linea con i programmi educativi promossi dall’Unione Europea, il progetto vuole proporre un’offerta formativa innovativa e inclusiva, incentrata sull’approfondimento della biodiversità marina nel Mediterraneo con particolare attenzione alle attività delle piattaforme petrolifere.

L’obiettivo è di sviluppare e sperimentare un approccio di apprendimento innovativo utilizzando le tecnologie digitali. Determinante è la dimensione internazionale e tecnologica, che contribuirà a sviluppare competenze linguistiche e digitali di indiscussa utilità per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Il progetto ALL si configura come la naturale evoluzione del precedente Partenariato Strategico Erasmus + NECST, anch’esso concepito nell’ambito delle iniziative per la scuola realizzate da Eni.

La forza di ALL è sottolineata anche dal supporto di importanti istituzioni, in primo luogo UNESCO che, attraverso l’Intergovernmental Oceanographic Commission, ha manifestato interesse per i contenuti didattici multimediali sul tema della biodiversità marina che saranno trattati durante il triennio.

contenuti correlati Aquatic Life Lab