dcsimg

pubblicato il 10 giugno 2019

Cantando s’impara!

Centinaia di bambini partecipano alla Turandot, l’opera di Giacomo Puccini, in scena l’8 e il 9 giugno per la IV Edizione dell'”Ostia Antica Festival 2019 – Il Mito e il Sogno”.

Centocinquanta repliche con quasi cinquantamila studenti coinvolti in sette regioni d’Italia. Più di cento attori divisi in diversi cast, settanta musicisti e oltre 800 audizioni per selezionare cantanti, strumentisti.

Questi i numeri annuali del progetto Scuola InCanto che, dopo il debutto al San Carlo di Napoli, le repliche a Messina, Cosenza, Jesi, Firenze, Bologna e Roma al Teatro Eliseo e Argentina, termina la tournée della Turandot al Teatro romano di Ostia antica, come progetto speciale del Festival “Il Mito e il Sogno”.

Lo spettacolo in teatro rappresenta la fase conclusiva del format ideato da Europa InCanto che mira ad appassionare le nuove generazioni all’opera lirica con un coinvolgimento diretto di scuole, famiglie e teatri.

Lo spettacolo, infatti, è solo il coronamento di un lavoro scrupoloso fatto a scuola con gli insegnanti e a casa con le famiglie, grazie a degli specifici strumenti didattici forniti ai partecipanti per un apprendimento facile e divertente dell’opera lirica e non solo.

Scuola InCanto non si ferma nelle classi e nelle scuole, ma penetra nel tessuto sociale cittadino entrando nelle case e tra le famiglie: i genitori, i nonni, gli amici non sono solo il pubblico dello spettacolo finale, ma partecipano al percorso formativo dei bambini, cantando e imparando insieme a loro.

A compimento del percorso, c’è la messa in scena dello spettacolo finale, dove insieme ad artisti professionisti, i veri protagonisti sono i bambini.

Tutti i partecipanti, prendendo parte attivamente allo spettacolo, hanno interpretato insieme ai cantanti e all’Orchestra Europa InCanto, diretta dal Maestro Germano Neri, Direttore Artistico e Musicale di tutto il progetto, i brani studiati nel corso dell’anno, eseguendo movimenti scenici e coreografici, indossando i costumi e utilizzando gli elementi di attrezzeria da loro stessi realizzati.

Scuola InCanto, attraverso la sinergia con il C.D. Tommaso Silvestri-Magarotto di Roma, da anni coinvolge nelle sue attività musicali anche gli alunni sordi e udenti della scuola primaria. Tutti gli studenti di Scuola InCanto, guidati da operatori specializzati, imparano ad eseguire e segnare alcuni brani con la LIS (Lingua Italiana dei Segni) per poi esibirsi in occasione dello spettacolo finale. Inserire questa esperienza musicale consente di dare al progetto un carattere ancora più inclusivo e aggregante, permettendo a tutti di accedere agli stessi contenuti, di emozionarsi e far emozionare nella condivisione di un’esperienza unica.

Infine, grazie alla sua straordinaria capacità di propagandare l’immenso patrimonio operistico italiano, Scuola InCanto è stato riconosciuto come progetto di eccellenza dal Ministero della Pubblica Istruzione e dalla Regione Lazio.

Per vedere l’evento clicca qui

Guarda la galleria fotografica

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006