dcsimg

pubblicato in energia

Ripartizione percentuale della gestione dei rifiuti urbani in Italia, anno 2015

Una volta che produciamo i rifiuti cosa ne facciamo? Il grafico mostra come vengono gestiti i rifiuti urbani in Italia. L’analisi dei dati evidenzia che la discarica interessa ancora il 26% dei rifiuti urbani prodotti. Il riciclaggio delle diverse frazioni provenienti dalla raccolta differenziata o dagli impianti di trattamento meccanico biologico (TMB) dei rifiuti urbani raggiunge, nel suo insieme il 44% della produzione: il 18% è costituito dal recupero di materia della frazione organica da RD (umido+verde) e oltre il 26% dal recupero delle altre frazioni merceologiche. Il 19% dei rifiuti urbani prodotti è incenerito, mentre il 2% viene inviato ad impianti produttivi, quali i cementifici, centrali termoelettriche, ecc., per essere utilizzato all’interno del ciclo produttivo e per produrre energia (coincenerimento); l’1% viene utilizzato, dopo adeguato trattamento, per la ricopertura delle discariche, il 3%, costituito da rifiuti derivanti dagli impianti TMB, viene inviato a ulteriori trattamenti, e l’1% è esportato. Infine, nella voce “altro” sono incluse ad esempio le quantità di rifiuti che rimangono in giacenza alla fine dell’anno presso gli impianti di trattamento.
Fonte dati: ISPRA, Rapporto Rifiuti Urbani, edizione 2016

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006