dcsimg

pubblicato in spazio

Nuclei atomici

Il grafico rappresenta l’energia che tiene unite le particelle nei nuclei atomici al variare degli elementi, partendo dai più leggeri e arrivando ai più pesanti. Come si può osservare, questa energia cresce via via che gli elementi si fanno più complessi fino a raggiungere un picco con il ferro, che è l’elemento più stabile in natura, per poi subire un’inversione di marcia. Per produrre energia bisogna fondere gli elementi fino al ferro e ‘romperli’, al contrario, per elementi con nuclei più grossi.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006