dcsimg

pubblicato in spazio

Nebulosa Occhio di gatto

Le nebulosa planetaria Occhio di gatto rappresenta il destino delle stelle come il Sole. A dispetto del loro nome, le nebulose planetarie non hanno niente a che fare con la formazione dei pianeti. Gli anelli che si osservano sono gli strati delle regioni superficiali di una stella che, arrivata a una fase di evoluzione avanzata, non riesce più a governarli e li espelle all’esterno. La forma della nebulosa planetaria deriva proprio dal modo con cui il materiale viene espulso. In questo caso la struttura a gusci concentrici che si osserva si è formato attraverso espulsioni ripetute ogni 1500 anni. In generale non ci sono nebulosa planetarie uguali, ma sono tutte diverse le une dalle altre. Crediti: NASA, ESA, HEIC, and The Hubble Heritage Team (STScI/AURA)

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006