dcsimg

pubblicato in spazio

Il corpo nero

Il corpo nero assorbe radiazione elettromagnetica a tutte le lunghezze d’onda e la riemette ‘termalizzata’ in funzione della sua temperatura. Si osserva infatti che la distribuzione dell’intensità è caratterizzata da un picco di emissione che cambia lunghezza d’onda al variare della temperatura. In particolare al diminuire della temperatura del corpo nero aumenta la lunghezza d’onda del massimo di intensità. Il colore di un corpo nero diventa quindi un indice della sua temperatura superficiale: considerando solo lo spettro del visibile, più un corpo è freddo più è rosso; viceversa più un corpo è caldo più è blu. Crediti: E.F. Schubert, Light-Emitting Dioded (Cambridge Univesity Press), http://www.LightEmittingDiodes.org

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006