dcsimg

pubblicato in acqua

Disponibilità annua pro capite

Considerata un tempo una risorsa illimitata di cui tutti potevano usufruire, l’acqua pulita diventa oggi un bene raro e prezioso. Benché molti paesi dispongano di provviste adeguate (vedi grafico) lo sfruttamento intensivo dei pozzi e delle sorgenti, l’inquinamento e lo spreco ne ridurranno, in futuro, la disponibilità. Con lo sviluppo economico dell’Asia, dell’Africa e dell’America del Sud, potrebbe inasprirsi la contesa fra industria e agricoltura per lo sfruttamento dell’acqua, facendone aumentare il costo. Inoltre, poiché oltre un terzo della produzione agricola mondiale proviene da terreni irrigati, la guerra dell’acqua potrà far salire anche il prezzo degli alimenti; inoltre, l’agricoltura moderna richiede una quantità d’acqua superiore ad ogni altra attività, con un consumo totale compreso fra il 70% e l’80%. Se costretti a ridurre i consumi, gli agricoltori dovranno trovare nuove strategie agrarie. Se vogliamo che l’acqua in futuro non manchi, dobbiamo usarla con più attenzione: senza sprecarla e senza sporcarla.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006