dcsimg

pubblicato in energia

Consumi primari di energia per fonte in Italia

Dal grafico sui consumi primari di energia per fonte, è possibile notare che dal 2000 al 2014 il consumo di petrolio è diminuito del 37%. Questa diminuzione, particolarmente marcata nel secondo quinquennio (-15,4%), è dovuta principalmente alle scelte energetiche del nostro Paese, che hanno privilegiato il gas naturale come fonte primaria di energia per il settore civile e la generazione elettrica. Infatti, dal 2000 al 2005 i consumi di gas naturale sono aumentati del 22%, registrando un picco proprio nel 2005 con 71.169 ktep. Dal 2005 al 2014 si osserva una flessione negativa anche per i consumi di gas (-28,7%) che è stata particolarmente significativa a partire dalla crisi economico-finanziaria.
Le fonti che, pur in presenza di una crisi economica, hanno mostrato un andamento crescente nel periodo di riferimento sono le rinnovabili, che dai 12.904 ktep del 2000 hanno raggiunto i 34.671 ktep, registrando un incremento del 168,7%. Ciò detto, occorre ribadire che il loro contributo alla copertura dei consumi resta, nel mix energetico complessivo, ancora marginale. Possiamo, infine, osservare che la dipendenza dalle importazioni di energia elettrica è rimasta tendenzialmente costante dell’arco degli anni di riferimento.

Fonte: Bilancio Energetico Nazionale – Ministero dello Sviluppo Economico

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006