dcsimg

pubblicato in terra

Coltivare in modo sostenibile

Alcune norme per l’agricoltura sostenibile. *Coltivare specie diverse ogni anno (rotazione) nello stesso campo mantiene il terreno sano riducendo la quantità di parassiti ivi presenti. *Un’azienda agricola con animali e campi consente all’agricoltore di riciclare il letame e le altre deiezioni animali per la concimazione dei terreni coltivati. *La salvaguardia delle aree naturali (boschi, laghetti, paludi, torrenti, ecc.) assicura la sopravvivenza di ecosistemi essenziali perché fonti di varietà genetica impiegabile in agricoltura. Le pratiche colturali sostenibili consentono all’agricoltore di ridurre l’impatto dell’agricoltura sul suolo e sulle riserve d’acqua.*Esistono delle tecnologie all’avanguardia (analisi chimica del suolo, immagini satellitari ed altre) che consentono all’agricoltore di valutare l’esatto stato del terreno consentendo di determinare in modo preciso il fabbisogno di prodotti chimici, come fertilizzanti e fitofarmaci. In questo modo si può ridurre l’utilizzo di queste sostanze e il rischio che danneggino l’ecosistema naturale.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006