Pedobiologia

Il suolo è il “luogo” in cui si formano e vengono scomposti materiali essenziali per gli equilibri ecologici, ma anche la sede fisica in cui vengono prodotti i nostri alimenti e, purtroppo, l’anticamera di una lunga serie di guasti ambientali che in esso cominciano per finire altrove. Ciononostante gli studi sulla biologia del suolo (pedobiologia), rispetto per esempio a quelli sull’aria e sull’acqua, sono ancora piuttosto indietro: perché? La ragione fondamentale è che lo scienziato spesso percepisce la natura alla stessa maniera di tutte le altre persone, il che non corrisponde sempre al modo giusto per poterla comprendere. Per capire bene la natura, insomma, bisogna andare al di là di quello che si riesce a vedere (o a sentire) e a comprendere con ragionamenti semplici. Si pensi per esempio alla nostra difficoltà di immaginare i molti processi che si verificano a livello microscopico o sub-microscopico, come quelli che si verificano nell’ambiente cellulare; oppure alla difficoltà di adattare il nostro modo di percepire lo scorrere del tempo alla scala dell’evoluzione biologica, che si misura in centinaia di milioni di anni. Ebbene, questi limiti hanno rappresentato uno dei fattori più importanti nell’indirizzare la ricerca scientifica, in qualche caso con esiti abbastanza negativi per la conoscenza: è il caso della biologia del suolo.
Un ambiente ricco di vita
Anche se sugli organismi del suolo non si sa molto, è certo che esso non è un ambiente inerte e sterile, ma è invece un ambiente dinamico e ricchissimo di vita. La maggior parte degli organismi vive entro il primo metro di profondità e, in generale, gli spazi biologici che essi occupano e le loro attività biologiche sono di scala molto piccola. La crescita delle piante coltivate, per esempio, dipende dal modo in cui le particelle solide del suolo si organizzano per permettere che si formino spazi di circa 0,2 mm di diametro. Inoltre, per l’apporto di sostanze nutrienti come i nitrati, queste piante dipendono dall’attività di microrganismi di circa 1 µm (1.000 µm = 1 mm). Il suolo è una risorsa di grande valore ambientale, e nel contempo è anche un sistema ecologico difficilmente recuperabile ogni volta che la sua salute viene compromessa dall’inquinamento prodotto dall’uomo. Esso svolge una straordinaria attività di mantenimento degli equilibri ecologici e gioca un ruolo di importanza cruciale nella protezione della salute umana. Lo prova la sua complessa attività di filtro biologico e chimico, in grado di rallentare e limitare gli inquinanti chimici pericolosi che, penetrando dagli strati più superficiali verso quelli più profondi, rischiano di arrivare nelle acque di falda che beviamo.

Argomenti speciali

  • 13 maggio 2013

    Piccoli passi, grandi impronte

    Quanto suolo consumiamo con il nostro stile di vita?...

    3 dicembre 2006

    Agricoltura sostenibile

    L’agricoltura è l’attività principale dell’uomo...

    10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

  • 10 marzo 2006

    Ambiente biotech

    La <strong>biotecnologia</strong> può essere definita l’applicazione della microbiologia, dell'ingegneria genetica e della biochimica al trattamento di materiali con microrganismi, cellule…

    10 gennaio 2007

    L’uomo e la montagna

    Le antiche popolazioni che vivevano ai piedi delle montagne...

    7 gennaio 2010

    Alpi e Appennini

    Dalle parole greche oros (montagna) e genesis...

  • 18 maggio 2009

    Sauropodi

    Lunghi 40 metri e alti 17, pacifici ma immensi...

    10 novembre 2011

    Frane

    Studiando i fenomeni franosi, è opportuno distinguere quello che è il rischio...

    2 ottobre 2011

    Il rischio idrogeologico

    Ai lati dei corsi d’acqua troviamo una zona pianeggiante chiamata piana d’inondazione...

  • 13 maggio 2013

    Piccoli passi, grandi impronte

    Quanto suolo consumiamo con il nostro stile di vita?...

    3 dicembre 2006

    Agricoltura sostenibile

    L’agricoltura è l’attività principale dell’uomo...

  • 10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

    10 marzo 2006

    Ambiente biotech

    La <strong>biotecnologia</strong> può essere definita l’applicazione della microbiologia, dell'ingegneria genetica e della biochimica al trattamento di materiali con microrganismi, cellule…

  • 10 gennaio 2007

    L’uomo e la montagna

    Le antiche popolazioni che vivevano ai piedi delle montagne...

    7 gennaio 2010

    Alpi e Appennini

    Dalle parole greche oros (montagna) e genesis...

Dalla Mediateca

Curiosità