La desertificazione

La desertificazione è un fenomeno complesso a cui vanno incontro tutte quelle zone nelle quali le condizioni sfavorevoli di temperatura e di umidità, le due componenti fondamentali del clima, rendono impossibile o precaria la crescita vegetale. Come in molti altri casi che riguardano i processi naturali, l’uomo può influenzare in parte l’andamento della desertificazione, a volte in maniera del tutto negativa. L’incendio e la distruzione della savana ai limiti della foresta tropicale, ai fini di liberare nuovo terreno per la coltivazione dei cereali o del foraggio, sono tra i peggiori esempi di eliminazione forse irreversibile di un delicato ecosistema favorendo l’avanzamento del deserto. Milioni di ettari di suoli sono ogni anno coinvolti in nuovi processi di desertificazione. Chiazze di terreno degradate possono trovarsi a centinaia di chilometri dal deserto più vicino: possono poi espandersi ed unirsi l’una con l’altra, creando delle condizioni simili a quelle desertiche.
Quali sono le aree a rischio?
La maggior parte delle regioni che rischiano di tramutarsi in terre aride si trovano in prossimità delle cinque aree desertiche mondiali:

  • il Deserto di Sonora tra Messico e Stati Uniti;
  • il Deserto di Atacama in Sud America;
  • una larga area desertica che dall’Oceano Atlantico corre verso oriente e comprende il Deserto del Sahara, il Deserto Arabico, i deserti dell’Iran e dell’ex Unione Sovietica, il Gran Deserto Indiano nel Rajasthan e infine i deserti del Taklamakan e del Gobi, che si trovano in Cina e in Mongolia;
  • il Deserto del Kalahari in Sud Africa;
  • gran parte dell’Australia.

Ciò non toglie che la minaccia della desertificazione sia presente anche in zone più temperate (seppure tendenzialmente aride), come il Sud d’Italia, o addirittura umide, come la Foresta Amazzonica.
Quali sono le cause? 
Fondamentalmente, le cause di origine umana della desertificazione sono tre:

  • l’eccessivo sfruttamento delle aree a pascolo e delle aree adiacenti agricole, che causano la scomparsa della copertura erbacea e l’esaurimento delle fertilità dei suoli;
  • il sovraccarico d’acqua, che nelle zone umide provoca l’innalzamento progressivo della falda acquifera che danneggia le colture a partire dalle radici, mentre in quelle aride , causa la salinizzazione dei terreni per la forte evaporazione;
  • il disboscamento, un fenomeno che, soprattutto nelle regioni umide, lasciando il terreno privo della protezione della vegetazione e riducendo la capacità di ritenzione dell’acqua nel suolo, permette alle violente piogge tropicali di esercitare una forte azione erosiva.

Argomenti speciali

  • 5 maggio 2012

    Rio e la lotta contro la desertificazione

    Rio e la Convenzione Quadro per Combattere la Desertificazione

    13 maggio 2013

    Piccoli passi, grandi impronte

    Quanto suolo consumiamo con il nostro stile di vita?...

    3 dicembre 2006

    Agricoltura sostenibile

    L’agricoltura è l’attività principale dell’uomo...

  • 10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

    10 marzo 2006

    Ambiente biotech

    La <strong>biotecnologia</strong> può essere definita l’applicazione della microbiologia, dell'ingegneria genetica e della biochimica al trattamento di materiali con microrganismi, cellule…

    10 gennaio 2007

    L’uomo e la montagna

    Le antiche popolazioni che vivevano ai piedi delle montagne...

  • 7 gennaio 2010

    Alpi e Appennini

    Dalle parole greche oros (montagna) e genesis...

    18 maggio 2009

    Sauropodi

    Lunghi 40 metri e alti 17, pacifici ma immensi...

    10 novembre 2011

    Frane

    Studiando i fenomeni franosi, è opportuno distinguere quello che è il rischio...

  • 5 maggio 2012

    Rio e la lotta contro la desertificazione

    Rio e la Convenzione Quadro per Combattere la Desertificazione

    13 maggio 2013

    Piccoli passi, grandi impronte

    Quanto suolo consumiamo con il nostro stile di vita?...

  • 3 dicembre 2006

    Agricoltura sostenibile

    L’agricoltura è l’attività principale dell’uomo...

    10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

  • 10 marzo 2006

    Ambiente biotech

    La <strong>biotecnologia</strong> può essere definita l’applicazione della microbiologia, dell'ingegneria genetica e della biochimica al trattamento di materiali con microrganismi, cellule…

    10 gennaio 2007

    L’uomo e la montagna

    Le antiche popolazioni che vivevano ai piedi delle montagne...

Dalla Mediateca

  • terra

    La desertificazione

    Guarda
  • terra

    Tolleranza alla salinità

    Guarda
  • terra

    Sensibilità delle colture all’acidità

    Guarda

Curiosità