Il riciclaggio

Con il termine riciclaggio, si intende l’insieme delle operazioni, strategie e metodologie, volte al recupero dei materiali e alla riduzione dei quantitativi di rifiuti inviati a discarica e incenerimento.
Come abbiamo visto in precedenza, l’uomo è sempre stato abituato a recuperare i propri beni o a riciclare i propri rifiuti fino alla rivoluzione industriale. A partire da quel momento, la massiccia produzione di beni di consumo e la grande disponibilità di risorse non poneva più nell’uomo moderno la necessità di dover dare una seconda vita ai propri rifiuti. Tutto ciò iniziò a cambiare dagli anni ’70, quando i costi dell’energia e la consapevolezza di vivere in un pianeta finito e con risorse limitate, spinsero a prendere provvedimenti per ridurre la pressione dell’uomo. Come abbiamo visto in precedenza, le direttive europee e la normativa italiana indicano la prevenzione e la riduzione a monte come le prime scelte praticabili nell’ambito della gestione dei rifiuti (gerarchia dei rifiuti). Se questo non fosse possibile, seguono le misure di preparazione al riutilizzo del rifiuto e, successivamente, le misure di riciclo.
Solo alcuni rifiuti di specifiche categorie di materiali possono essere riciclati. Questi materiali seguono solitamente un percorso separato e vengono raccolti tramite un sistema apposito, la raccolta differenziata, che sperimentiamo anche noi tutti i giorni nelle nostre case. Le raccolte che si stanno dimostrando più efficienti ed economicamente sostenibili sono quelle relative alle materie prime di cui sono fatti gli imballaggi (carta, vetro, plastica, alluminio e legno). Per facilitare le procedure di gestione, raccolta e smaltimento sono stati creati consorzi specifici per ogni categoria di questi materiali. L’efficienza di recupero è spesso molto alta. Tale successo è da spiegarsi in due modi: innanzitutto, anche dopo aver espletato la loro funzione, questi materiali possiedono un valore di mercato sufficientemente alto da giustificare lo sforzo d’investimento; inoltre, l’impegno dei consorzi, dei produttori e dei distributori, nonchè di noi consumatori, ha permesso di raggiungere negli anni alti livelli di efficienza, dimostrando che l’impegno di tutti può davvero fare la differenza.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • energia

    Plastica avviata al riciclo

    Guarda

    energia

    Plastica avviata alla triturazione

    Guarda

    energia

    Rifiuti elettronici

    Guarda
  • energia

    Veicolo per la raccolta di RSU

    Guarda

    energia

    Termovalorizzatore di Osaka

    Guarda

    energia

    Compostiera domestica

    Guarda
  • energia

    Percentuale di raccolta differenziata in Italia

    Guarda

    energia

    Raccolta differenziata per frazione merceologica

    Guarda

    energia

    Italia: raccolta differenziata pro capite per frazione merceologica

    Guarda
  • energia

    Plastica avviata al riciclo

    Guarda

    energia

    Plastica avviata alla triturazione

    Guarda
  • energia

    Rifiuti elettronici

    Guarda

    energia

    Veicolo per la raccolta di RSU

    Guarda
  • energia

    Termovalorizzatore di Osaka

    Guarda

    energia

    Compostiera domestica

    Guarda
  • energia

    Plastica avviata al riciclo

    Guarda
  • energia

    Plastica avviata alla triturazione

    Guarda
  • energia

    Rifiuti elettronici

    Guarda

Curiosità