Gli antenati dei protisti

Le tracce fossili più antiche delle prime cellule eucariote risalgono a circa 1 miliardo e mezzo di anni fa. Due miliardi di anni prima erano comparsi i procarioti, ed erano stati gli unici abitanti della Terra fino ad allora: in questo periodo di tempo i batteri avevano avuto la possibilità di diversificarsi in due differenti linee evolutive. Da una di queste si originarono i primi eucarioti, cioè i protisti, dopo che si diffusero i batteri capaci di compiere la fotosintesi (cianobatteri), che arricchirono l’atmosfera di ossigeno. Poiché tutti i protisti hanno un metabolismo aerobio, non si sarebbero potuti sviluppare prima di allora. Si ipotizza che alcuni batteri avessero iniziato a formare associazioni simbiotiche con differenti batteri, alcuni dei quali si sarebbero poi, in seguito all’evoluzione, trasformati in organelli cellulari (es. mitocondri e cloroplasti).

Argomenti speciali

  • 4 marzo 2010

    Spazzini biotech

    Nella società moderna, più dell’80% delle attività dell’uomo sono strettamente legate...

  • 5 febbraio 2010

    Vita in condizioni estreme

    Nel 2001 i ricercatori del Cnr e dell'Università di Napoli, Bruno D'Argenio e Giuseppe Geraci, docenti di geologia...

  • 4 aprile 2013

    Metodo di datazione con il 14C

    La datazione dei reperti con il radiocarbonio...

Dalla Mediateca

Curiosità