I bacini petroliferi nel mondo

La distribuzione dei principali bacini petroliferi nel mondo non è uniforme, ma non è nemmeno casuale e dipende dalle particolari condizioni geologiche necessarie alla formazione di grandi giacimenti e dalle difficoltà di esplorazione e di ricerca in aree isolate e poco conosciute come le zone caratterizzate da condizioni ambientali particolarmente severe (le vaste aree della Siberia, le aree di foresta pluviale del Sudamerica e aree offshore profonde).
I bacini petroliferi più importanti presentano caratteristiche geologiche molto diverse tra loro ma con elementi comuni. In base alle considerazioni sopra esposte, i primi luoghi dove andare alla ricerca di idrocarburi sono le aree in cui siano presenti sedimenti marini di mare poco profondo ricchi di sostanza organica, sviluppatisi in ambienti anossici, che costituiscono le rocce madri ideali per gli idrocarburi. Queste condizioni si trovano in bacini ai margini di aree continentali stabili (i cosiddetti cratoni), dove sedimenti detritici provenienti dalle terre emerse formano potenti e spessi depositi di materiale permeabile (roccia serbatoio) ricoperti da depositi marini fini (roccia di copertura). Per questo molti dei bacini più produttivi si trovano lungo i bordi dei continenti: nei bacini nordamericani del Texas e della Louisiana, nel bacino del Golfo del Messico, nei bacini messicani di Tampico- Misantla e Sureste, nei bacini centroafricani del delta del Niger e del Congo Basin e nell’enorme bacino della Siberia Occidentale.
Situazioni simili con bacini più allungati e stretti si formano anche nelle fosse che bordano aree di subduzione. In queste zone le deformazioni tettoniche possono creare efficaci trappole strutturali, come nei bacini di venezuelani ai margini della catena andina o nel bacino di Sumatra. Regioni favorevoli alla formazione di riserve importanti sono anche i bacini profondi a rapida sedimentazione come in Europa nella piccola provincia del Bacino Renano o nei Graben del Mare del Nord, che rappresentano le riserve più importanti dell’Europa Occidentale. Anche l’importante bacino della Sirte, in Libia, ha un’origine simile.
Ma è nelle aree di collisione continentale, che porta alla formazione di catene montuose, che si realizzano in genere le situazioni più favorevoli alla formazione di numerose e importanti trappole strutturali. In queste zone i giacimenti sono spesso molto numerosi e di grande volume: gli enormi bacini petroliferi mediorientali, i più estesi e importanti del mondo seguono l’andamento delle catene montuose nate dalla collisione tra placca euroasiatica e placca arabica. Anche il grande bacino del Volga e degli Urali si trova in zona di sutura continentale, ma appartiene ad un ciclo orogenetico più antico. La collisione tra placca africana e placca europea nell’area mediterranea ha creato numerose catene montuose, tra cui i Pirenei, le Alpi e le catene Nordafricane. In corrispondenza di queste aree, in particolare nei bacini di accumulo sul fronte delle catene troviamo i maggiori bacini petroliferi mediterranei, come il bacino Sahariano, ma anche le maggiori provincie petrolifere italiane (come quelle della Pianura Padana, dell’Adriatico, della Sicilia Sud-orientale e del Canale di Sicilia). Importanti giacimenti si trovano anche, diffusi in tutto il mondo, in aree dove la presenza di livelli di rocce evaporitiche ha portato alla formazione di diapiri salini come per esempio in molti giacimenti dell’Europa Centrale e nell’area circostante il Golfo del Messico.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • energia

    Classificazione dei giacimenti

    Guarda

    energia

    Riserve provate di petrolio al 2018

    Guarda

    energia

    Domanda mondiale di petrolio

    Guarda
  • energia

    Posa di una pipeline

    Guarda

    energia

    Oleodotto in costruzione

    Guarda

    energia

    Operai al lavoro

    Guarda
  • energia

    Perforazione di un pozzo

    Guarda

    energia

    Piattaforma petrolifera

    Guarda

    energia

    Pozzo in costruzione

    Guarda
  • energia

    Classificazione dei giacimenti

    Guarda

    energia

    Riserve provate di petrolio al 2018

    Guarda
  • energia

    Domanda mondiale di petrolio

    Guarda

    energia

    Posa di una pipeline

    Guarda
  • energia

    Oleodotto in costruzione

    Guarda

    energia

    Operai al lavoro

    Guarda
  • energia

    Classificazione dei giacimenti

    Guarda
  • energia

    Riserve provate di petrolio al 2018

    Guarda
  • energia

    Domanda mondiale di petrolio

    Guarda

Curiosità