Osserviamo la superficie terrestre

Atmosfera e idrosfera entrano in contatto con le rocce e i minerali sulla superficie terrestre dove avvengono spontaneamente processi di adattamento delle rocce stesse alle condizioni esistenti sul nostro pianeta.
La superficie terrestre è in continua evoluzione e si modifica sempre nel corso del tempo così da formare i paesaggi. Gli elementi che caratterizzano un paesaggio sono molteplici e vanno dalla conformazione del suolo (distese di prati o montagne) ai corpi idrici (laghi, fiumi e cascate), dagli animali (fauna) alla vegetazione (flora), dal clima alle opere dell’uomo (città, strade, castelli e molte altre infrastrutture).
Un paesaggio naturale, in assenza di intervento dell’uomo, spesso è il risultato di due forze opposte, di uno scontro che dura migliaia di anni tra i processi geologici che avvengono all’interno della Terra (il movimento delle placche terrestri, l’attività dei vulcani, i processi che portano alla nascita di nuove montagne) e i processi esterni alla superficie terrestre (l’erosione e il trasporto di materiale da parte del ciclo dell’acqua, i mutamenti dovuti alle particolari condizioni climatiche ed altri ancora).

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità