Le deposizioni acide

Con il termine deposizioni acide si indica il processo di ricaduta dall’atmosfera di particelle, gas e precipitazioni acide. Se questa deposizione acida avviene sotto forma di precipitazioni (piogge, neve, nebbie, rugiade, ecc.) si parla di deposizione umida, in caso contrario il fenomeno consiste in una deposizione secca. Per descrivere questi fenomeni si può utilizzare anche l’espressione “piogge acide”, con il quale, però, spesso si indica solo il fenomeno della deposizione acida umida.
Le sostanze che danno origine alle deposizioni acide sono gli ossidi di zolfo (SOx) e gli ossidi di azoto (Nox), la cui origine in atmosfera può essere sia antropica sia naturale. Se questi inquinanti non vengono in contatto con l’acqua atmosferica, si depositano al suolo, dando rapidamente origine a composti acidi. Nel caso in cui, invece, questi inquinanti entrino in contatto con l’acqua atmosferica, allora i composti acidi si formano prima della deposizione al suolo. Partendo dagli ossidi di zolfo e dagli ossidi di azoto, si formano rispettivamente l’acido solforico e l’acido nitrico, che abbassano il normale pH dell’acqua da 5,5 a valori compresi tra 2 e 5, acidificando delle precipitazioni.
Le deposizioni acide modificano l’acidità delle acque dei laghi e dei fiumi (rendendo impossibile la vita a pesci e altri organismi acquatici) e quella dei suoli (alterando la disponibilità degli elementi nutritivi, con conseguente riduzione della loro fertilità e produttività). Le deposizioni acide possono inoltre danneggiare direttamente la vegetazione (ad esempio, sciogliendo le cere di protezione delle foglie, le rendono più vulnerabili all’attacco dei parassiti), gli edifici, i monumenti. L’uomo e gli animali possono subire dei danni alla salute qualora si nutrano di alimenti provenienti da acque o suoli acidificati.

Argomenti speciali

  • 10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

    27 marzo 2012

    Rio e le Convenzioni

    La risposta della comunità internazionale al cambiamento climatico

    23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

  • 10 febbraio 2014

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

    29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

    30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

  • 4 maggio 2010

    Per fare un albero…

    Cosa ti fa venire in mente la parola albero...

    20 settembre 2005

    Emergenza sanitaria

    Lo studio delle modalità e delle entità dei morti, dei feriti e delle malattie presenti nella popolazioni colpiti da eventi…

    13 maggio 2013

    Piccoli passi, grandi impronte

    Quanto suolo consumiamo con il nostro stile di vita?...

  • 10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

    27 marzo 2012

    Rio e le Convenzioni

    La risposta della comunità internazionale al cambiamento climatico

  • 23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

    10 febbraio 2014

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

  • 29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

    30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

  • 10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

  • 27 marzo 2012

    Rio e le Convenzioni

    La risposta della comunità internazionale al cambiamento climatico

  • 23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

Dalla Mediateca

Curiosità

  • 24 febbraio 2011

    Che fine fa il permafrost

    Nelle regioni subartiche svedesi, alcuni scienziati hanno studiato i cambiamenti...

    3 marzo 2011

    Astronauti in costume da bagno

    Abbiamo già visto che nella termosfera la temperatura aumenta allontanandosi dal Sole.

  • 23 febbraio 2012

    Alberi “mangia” CO2

    Un faggio di 100 anni “mangia” 2,5 kg di CO2 ogni ora...

    3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    Tramonti rossi

    All'alba e al tramonto, la radiazione solare arriva al suolo con un angolo di incidenza molto basso...

    7 aprile 2011

    I satelliti meteorologici GOES

    I satelliti GOES (Geostationary Operational Environment Satellite) appartengono al programma...