Una difesa dalle radiazioni

La diffusioni dell’uso di elementi radioattivi naturali o artificiali (radioisotopi) in medicina, e delle tecniche nucleari industriali, ha posto il problema della realizzazione di ambienti che siano completamente schermati, allo scopo di impedire il propagarsi delle radiazioni dannose per le persone. L’uomo è riuscito a studiare e produrre tipi di murature, calcestruzzi ed intonaci, che non consentono il passaggio delle radiazioni. Gli inerti utilizzati per produrre questi agglomerati cementizi sono costituiti da granulati speciali ottenuti per frantumazione di barite (BaSO4). La barite è un minerale abbastanza comune che contiene il bario (Ba), un elemento in grado di evitare il propagarsi delle radiazioni nucleari. Quando invece al legante si richiede una particolare resistenza meccanica, viene usato come inerte aggiuntivo un granulato di corindone (Al2O3), che per la sua elevata durezza risponde bene allo scopo.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità