Il Sole

Sul nostro palcoscenico il ruolo di primo attore non può che essere assegnato al Sole, una stella come tante se ne trovano nello spazio, ma per noi molto speciale perché dai resti della sua formazione ha avuto origine tutto il corteo di pianeti e corpi minori che gli ruotano intorno e di cui noi facciamo parte.
Il Sole è così grande che lungo il suo diametro potremmo mettere in fila oltre 100 pianeti grandi come la Terra. Ha una massa che da sola costituisce il 99% della massa totale del Sistema Solare ed è in grado di sprigionare sottoforma di luce e calore una quantità di energia pari a 1’000’000’000’000’000’000’000’000 lampadine di casa nostra da 100 W oppure pari a 10’000 miliardi di bombe atomiche al secondo. Il motore principale di questa potenza risiede nel nucleo solare dove ogni secondo centinaia di milioni di tonnellate di atomi di idrogeno, l’elemento chimico più abbondante nell’universo, si fondono tra loro producendo energia.
Il Sole è una gigantesca sfera di gas ad altissima temperatura e in perfetto equilibrio che non collassa su stessa e non si disperde nello spazio, grazie al bilanciamento tra le forze di gravità e di pressione, di uguale intensità ma di verso opposto.
Essendo gassoso, il nostro astro non ha una vera superficie solida; possiamo pensare al Sole come a un’enorme cipolla fatta di strati di gas concentrici: ciò che noi vediamo da Terra sono i contorni del guscio più esterno chiamato fotosfera. La regione è sede di fenomeni osservabili anche con piccoli strumenti che siano, però, provvisti di adeguati filtri: è importante ricordarsi, infatti, di non osservare mai la luce diretta del Sole, perché è talmente intensa da creare danni permanenti alla vista. Osservando la fotosfera si nota innanzitutto che non è compatta, ma è formata da tante piccole celle; tale struttura, chiamata granulazione, è causata da moti convettivi: colonne di gas caldo provenienti dal centro del Sole affiorano in superficie per poi rituffarsi verso l’interno. Sempre sulla fotosfera si possono osservare gruppi di macchie solari, zone che appaiono scure rispetto all’ambiente circostante perché in esse il gas è più freddo rispetto alla media. Anche se sulla superficie del Sole sembrano piccole, queste strutture sono così grandi da poter contenere anche 5 pianeti come la Terra. Opposte alle macchie solari troviamo le facole, ovvero zone che appaiono più chiare perché più calde del gas circostante.
Sopra la fotosfera si estende l’atmosfera stellare, composta da due zone distinte chiamate cromosfera e corona, in cui il gas diventa più rarefatto. Anche queste regioni offrono spettacoli da osservare come le protuberanze, gigantesche colonne di gas che si elevano quasi perpendicolari alla superficie del Sole e che formano magnifiche struttura ad arco. Dalla corona il Sole diffonde nello spazio come un suo prolungamento un flusso di particelle elementari chiamato vento solare. Poiché le particelle di cui è composto, fondamentalmente elettroni e protoni, sono molto energetiche, il vento solare risulta dannoso per ogni forma di vita. Fortunatamente la Terra è provvista di adeguate difese: grazie al suo campo magnetico, che la avvolge come un guscio protettivo, è in grado di deviare queste correnti di particelle senza che raggiungano la superficie. Alcune di esse però riescono a sfuggire e a penetrare nelle parti più alte della nostra atmosfera, interagendo con le molecole di gas ed eccitandole. Il risultato che ne segue rappresenta uno dei fenomeni più belli in natura: le spettacolari aurore polari.
E’ infine ancora il Sole che stabilisce il confine estremo del Sistema Solare, chiamato eliopausa. Il vento solare crea infatti una bolla all’interno del mezzo interstellare, gas molto rarefatto che si estende a sua volta per tutta la nostra galassia. Il mezzo interstellare risulta poi punteggiato qua e là da bolle simili a quella del Sole, indizio della presenza di altre stelle a cui appartengono altrettanti sistemi solari, che possono essere simili o molto diversi dal nostro, come i fiori nel prato.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità

  • I neutrini

    I neutrini sono particelle neutre ed estremamente leggere...

  • La coda delle comete

    Le comete sono “palle di neve sporca” che passano...

  • Pianeta nano

    L'astronomia, come tutte le discipline scientifiche...