Energia ieri e oggi

La storia dell’uomo è stata sempre caratterizzata dalla ricerca di nuove fonti d’energia: inizialmente per garantirsi la sopravvivenza, poi per migliorare il proprio tenore di vita. In origine l’energia era costituita dal lavoro muscolare, spesso fornito dagli schiavi e dagli animali da soma; successivamente venne sfruttata l’energia eolica (mulini a vento) e idraulica (ruote ad acqua e macchine similari).
Verso la fine dell’Ottocento, con lo sviluppo della civiltà industriale, il fabbisogno energetico fu soddisfatto grazie all’utilizzo intensivo del carbone. Sotto il profilo tecnologico costituì un notevole passo avanti l’aver capito che il calore, attraverso la produzione di vapore, poteva essere trasformato in energia meccanica. La prima applicazione di questa nuova fonte di energia fu la macchina a vapore inventata da Watt, che sostituì i tradizionali cavalli con dei più moderni “cavalli-vapore“.
Nei primi decenni del Novecento, dopo un avvio promettente dell’energia idroelettrica, grandi giacimenti di petrolio vennero scoperti in Medio Oriente: la corsa all'”oro nero” era cominciata.
Negli anni ’60, dopo mezzo secolo di dominio incontrastato del petrolio, il gas naturale si è dimostrato una valida alternativa, soprattutto per quanto riguarda gli impieghi domestici (cottura e riscaldamento), grazie al suo minore impatto ambientale.
All’inizio degli anni ’70 in alcuni Paesi ha cominciato a farsi avanti l’energia nucleare, principalmente nell’ambito della produzione di elettricità. Lo sviluppo dell’energia nucleare, così come quello di altre fonti energetiche alternative, si spiega con i forti incrementi del prezzo del greggio provocati dalle “crisi petrolifere” verificatesi del ’74 e del ’79, e da quella del 1990, durante la Guerra del Golfo.
Il serbatoio delle fonti di energia attualmente disponibili è costituito da petrolio, gas naturale, carbone, energia idroelettrica ed energia nucleare in percentuali variabili da nazione a nazione. A queste fonti principali se ne aggiungono altre, anche se in quantità ancora poco significative, ma dotate della caratteristica di essere rinnovabili: l’energia geotermica, l’energia solare, l’energia eolica, l’energia da rifiuti, l’energia da biomasse.
L’Agenzia Internazionale dell’Energia (uno dei più importanti istituti di ricerca che si occupa di studi sull’energia) prevede che da qui al 2020 il consumo mondiale di energia del mondo aumenterà di circa il 65% rispetto ai livelli attuali. Quali fonti forniranno tutta questa energia all’uomo? La disponibilità di combustibili fossili sarà sempre più ridotta con il passare del tempo (a causa dell’esaurimento dei giacimenti) e per poter soddisfare la crescente domanda di energia, sarà necessario avvalersi di nuove fonti, in particolare di quelle rinnovabili e a minore impatto ambientale.
Una delle possibili alternative al petrolio è rappresentata dall’idrogeno. L’idrogeno è un elemento contenuto in molte sostanze (dall’acqua al metano) ed è disponibile sulla Terra in enormi quantità. Esso si può utilizzare, per esempio, nella cella a combustibile: un apparecchio in grado di attivare un processo elettrochimico che trasforma l’energia contenuta nell’idrogeno in elettricità e calore evitando la combustione, causa di numerose emissioni di inquinanti dell’aria. Le celle a combustibile possono essere impiegate in diversi settori: dai trasporti (autobus e automobili), all’edilizia (produzione d’acqua calda riscaldamento e condizionamento) e all’elettronica (cellulari e computer). Attualmente però le tecnologie a disposizione per la produzione, la conservazione, il trasporto e l’utilizzo dell’idrogeno devono essere ulteriormente testate e migliorate prima che tale risorsa possa essere usata su vasta scala.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • energia

    Domanda mondiale di energia primaria nel 2013

    Guarda

    energia

    Durata delle riserve mondiali di combustibili fossili

    Guarda

    energia

    Italia: produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (2014)

    Guarda
  • energia

    Produzione di energia elettrica in Italia

    Guarda

    energia

    Consumi primari di energia in Italia

    Guarda

    energia

    Italia: consumi primari di energia per fonte nel 2014 (%)

    Guarda
  • energia

    Consumi finali di energia in Italia

    Guarda

    energia

    Consumi finali di energia per fonte in Italia

    Guarda

    energia

    La condivisone – tutorial

    Guarda il video
  • energia

    Domanda mondiale di energia primaria nel 2013

    Guarda

    energia

    Durata delle riserve mondiali di combustibili fossili

    Guarda
  • energia

    Italia: produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (2014)

    Guarda

    energia

    Produzione di energia elettrica in Italia

    Guarda
  • energia

    Consumi primari di energia in Italia

    Guarda

    energia

    Italia: consumi primari di energia per fonte nel 2014 (%)

    Guarda
  • energia

    Domanda mondiale di energia primaria nel 2013

    Guarda
  • energia

    Durata delle riserve mondiali di combustibili fossili

    Guarda
  • energia

    Italia: produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (2014)

    Guarda

Curiosità