Conoscenze per il futuro

Le glaciazioni, periodi di clima freddo che vedono una grande espansione dei ghiacciai su tutto il pianeta, e, in particolare, la formazione di grandi calotte, sono molto ben studiate e conosciute per quanto riguarda il periodo più recente, il Quaternario.
Tutta la storia della Terra è costellata da oscillazioni climatiche, con alternanza di periodi caldi e freddi e di episodi di avanzata e ritiro dei ghiacciai. Lo studio di depositi glaciali antichissimi in Nord America, Africa, Australia ha permesso di ritrovare le tracce della più antica glaciazione, vecchia di più di 2 miliardi di anni. Depositi glaciali molto antichi sono stati ritrovati sempre in Africa e in Australia e risalgono a 900, 750 e 600 milioni di anni fa, a testimonianza di altrettante glaciazioni: l’estensione e le durate, però, non sono note con precisione, poichè depositi così antichi si conservano soltanto in piccoli lembi discontinui e non permettono ricostruzioni su più vasta scala.
Altre glaciazioni si sono avute nell’Ordoviciano Superiore, 450 milioni di anni fa, con ritrovamenti di depositi glaciali e rocce montonate nel deserto del Sahara, dove doveva esistere una vasta calotta, di dimensioni doppie rispetto all’Antartide attuale, e al passaggio Permiano- Carbonifero, circa 300 milioni di anni fa, con depositi glaciali che in Sudafrica raggiungo i 900 m di spessore, a testimonianza di una grande calotta che copriva, oltre all’Antartide, l’Africa meridionale, il Madagascar, gran parte dell’India e dell’Australia (naturalmente, per lo studio di questi depositi antichi, è necessario tenere presente che la disposizione delle terre emerse era molto diversa dall’attuale, così come era differente la posizione dei poli). Durante il Mesozoico non si sono trovate tracce di glaciazioni, mentre esistono testimonianze di periodi freddi nel Cenozoico, tra 65 e 22 milioni di anni fa. La calotta antartica iniziò a formarsi circa 15 milioni di anni fa, raggiungendo la sua massima espansione, più estesa dell’attuale, tra i 7 e i 4,4 milioni di anni fa. La calotta glaciale artica iniziò invece a formarsi soltanto 2,6 milioni di anni fa, data d’inizio dell’ultima “era glaciale”, spesso chiamata “quaternaria”, ma che inizia, in realtà, nel Pliocene, e continua per buona parte del Quaternario (che inizia 1,8 milioni di anni fa).

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

Curiosità

  • I surge glaciali

    Alcuni ghiacciai vanno soggetti ad improvvise <strong>“espansioni”</strong>, dette...

  • Le rotte glaciali

    Le rotte glaciali, note anche con il termine islandese di jökulhlaup...

  • Laghi effimeri

    Laghi anche di grandi dimensioni si possono formare sulla superficie...