Limiti e vantaggi del vento

Il vento in sé è abbondante, economico, inesauribile, ampiamente distribuito e l’energia eolica è una fonte rinnovabile che non produce alcuna emissione inquinante. Pertanto, soprattutto nell’ambito della produzione di energia elettrica, una sua maggiore diffusione può contribuire in maniera significativa alla riduzione delle emissioni dei cosiddetti “gas serra”. Inoltre, rispetto a quella solare e a quella geotermica, l’energia eolica presenta il vantaggio di essere disponibile sotto forma meccanica e quindi facilmente trasformabile in elettricità. I generatori eolici, inoltre, non producono sostanze radioattive o chimiche inquinanti, dal momento che sono costituiti solo da materie plastiche e metalliche. Occorre anche considerare che l’energia prodotta da un aerogeneratore durante il corso della sua vita media (circa 20 anni per gli impianti onshore e più di 25 anni per gli impianti offshore), è circa 80 volte superiore a quella necessaria alla sua costruzione, manutenzione, esercizio, smantellamento e rottamazione. Si è calcolato che sono sufficienti due o tre mesi  per recuperare tutta l’energia spesa per costruire l’aerogeneratore e mantenerlo in esercizio.
L’energia eolica presenta anche alcuni svantaggi. In primo luogo si tratta di una fonte intermittente su base stagionale e giornaliera. Per questo motivo installare 100 MW di turbine eoliche non significa avere a disposizione 100 MW di potenza in continuo, ma una potenza inferiore. La capacità annuale effettiva risulta essere pari al 45% di quella nominale nelle zone più ventose, attestandosi su una media del 30% a livello globale. In altre parole, per disporre di 100MW effettivi occorre installare 250 MW. Un altro problema da affrontare è costituito dalle reti di trasmissione e distribuzione dell’energia a cui sono collegati gli impianti eolici, che devono essere predisposte a ricevere un flusso elettrico intermittente a media tensione. Le reti di distribuzione attualmente presenti nei paesi industrializzati sono concepite in maniera opposta, poiché sono collegate a pochi grandi impianti di grande potenza con flussi di energia controllati e prevedibili. Il passaggio a una produzione di energia proveniente da molti impianti di piccola taglia, eolici e non solo, richiede adeguate e costose modifiche della rete di distribuzione elettrica.

Argomenti speciali

Dalla Mediateca

  • energia

    Capacità eolica installata nel mondo per Paese nel 2017

    Guarda

    energia

    Produzione impianti eolici in Italia

    Guarda

    energia

    L’aerogeneratore

    Guarda
  • energia

    Potenza eolica installata in Europa nel 2017

    Guarda

    energia

    Costruzione di un generatore eolico

    Guarda

    energia

    Energia elettrica dal vento

    Guarda
  • energia

    Energia meccanica

    Guarda

    energia

    Generatore ad asse verticale

    Guarda

    energia

    Il “frullatore”

    Guarda
  • energia

    Capacità eolica installata nel mondo per Paese nel 2017

    Guarda

    energia

    Produzione impianti eolici in Italia

    Guarda
  • energia

    L’aerogeneratore

    Guarda

    energia

    Potenza eolica installata in Europa nel 2017

    Guarda
  • energia

    Costruzione di un generatore eolico

    Guarda

    energia

    Energia elettrica dal vento

    Guarda
  • energia

    Capacità eolica installata nel mondo per Paese nel 2017

    Guarda
  • energia

    Produzione impianti eolici in Italia

    Guarda
  • energia

    L’aerogeneratore

    Guarda

Curiosità