Rete globale

Le osservazioni meteorologiche al suolo vengono effettuate da una rete di più di 10.000 stazioni meteorologiche distribuite su tutta la superficie terrestre, a cui si aggiungono numerose stazioni mobili su navi e aerei appositamente attrezzati.
Le osservazioni principali riguardano pressione, temperatura, umidità dell’aria, direzione e velocità del vento, precipitazioni, nuvolosità. Le stazioni più importanti misurano anche l’insolazione, la radiazione solare, l’evaporazione e la temperatura del suolo. I dati raccolti permettono la costruzione delle carte del tempo al suolo. In Italia le stazioni sono gestite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica militare e si inquadrano nella rete internazionale coordinata dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale. Tutte le osservazioni e la trasmissione dei dati vengono effettuate secondo un preciso codice internazionale.
Ai dati delle stazioni a terra si integrano i dati rilevati dai satelliti, tra loro collegati attraverso la rete mondiale dei satelliti meteorologici.
L’Organizzazione Meteorologica Mondiale ha il compito di raccogliere i dati, coordinando e codificando lo scambio di informazioni tra i diversi Paesi, in modo che sia possibile lavorare ai problemi del tempo e del clima su scala globale.
Attualmente, grazie alla rete di Internet, è possibile avere accesso a numerosi siti che si occupano di meteorologia, compresi quelli di servizi nazionali, dove è possibile consultare carte del tempo e avere accesso a previsioni e ad immagini da satellite.

Argomenti speciali

  • 7 novembre 2008

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da...

    7 luglio 2010

    Che tempo che fa

    In una bella giornata estiva di sole è possibile organizzare...

    11 dicembre 2013

    Tempeste perfette: tifoni, uragani e cicloni

    Cosa è successo nelle Filippine e in Sardegna?...

  • 7 gennaio 2006

    Nell’occhio del ciclone

    Numerosi studi confermano che il riscaldamento atmosferico...

    15 aprile 2007

    Clima e dinastie

    Altro che Attila. Il vero flagello che ha causato...

    29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

  • 30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

    23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

    10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 16 maggio 2011

    Il mago del tempo

    Da sempre il grande sogno dell'uomo è stato quello di...