Interazione con gli oceani

L’atmosfera, con i suoi movimenti e i fenomeni che vi si producono, non è un sistema isolato e indipendente, ma risente delle interazioni e degli scambi di energia con l’idrosfera, la litosfera e la biosfera. In particolare, non è possibile comprendere i meccanismi che governano il comportamento dell’atmosfera senza studiarne le relazioni con gli oceani.
Gli oceani, con i loro enormi volumi di acqua, costituiscono un immenso “pozzo di calore” che immagazzina grandissime quantità di energia termica assorbita dall’irraggiamento solare: al contrario del suolo, che restituisce subito gran parte dell’energia ricevuta, l’acqua possiede una grande inerzia termica, per cui è in grado di immagazzinare grandi quantità di calore, che viene poi rilasciato lentamente e ceduto all’atmosfera.
Attraverso le correnti marine e oceaniche, l’energia termica viene ridistribuita dalle zone equatoriali, dove vi è un eccesso di calore, alle regioni polari, dove, al contrario, vi è un “deficit” energetico. La circolazione oceanica, quindi, ha una grandissima influenza sulla distribuzione delle cellule di circolazione atmosferica a scala planetaria, oltre che, naturalmente, sugli scambi a livello locale: la posizione delle celle di alta e bassa pressione dipende anche dal sistema delle grandi correnti oceaniche. I trasferimenti di energia termica da queste operate, infatti, sono in grado di modificare il clima di intere regioni: si pensi, per esempio, al già citato caso degli effetti della Corrente del Golfo sul clima del Nordeuropa, o al caso contrario, degli effetti della fredda corrente di Humbold che lambisce le coste di Ecuador e Perù.
Osservando i circuiti delle principali correnti oceaniche e le cellule di circolazione atmosferica, si può osservare che vi è una certa similitudine, come se le prime rispecchiassero le seconde, o viceversa.
Il ruolo degli oceani è anche importante nel ciclo dell’anidride carbonica, di cui gli oceani costituiscono un grande “magazzino”, sottraendola all’atmosfera.

Argomenti speciali

  • 7 novembre 2008

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da...

    7 luglio 2010

    Che tempo che fa

    In una bella giornata estiva di sole è possibile organizzare...

    11 dicembre 2013

    Tempeste perfette: tifoni, uragani e cicloni

    Cosa è successo nelle Filippine e in Sardegna?...

  • 7 gennaio 2006

    Nell’occhio del ciclone

    Numerosi studi confermano che il riscaldamento atmosferico...

    15 aprile 2007

    Clima e dinastie

    Altro che Attila. Il vero flagello che ha causato...

    29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

  • 30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

    23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

    10 maggio 2008

    Bioindicatori ambientali

    La ricerca ecologica è sempre più orientata verso la valutazione della qualità dell’ambiente e delle sue risorse.

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    I satelliti meteorologici

    Le osservazioni meteorologiche da satellite sono attualmente i sistemi più all'avanguardia...