I fronti

Un fronte in senso meteorologico è il confine tra masse d’aria a densità, temperatura e umidità differenti. La banda frontale è l’area in cui due masse d’aria vengono a contatto diretto, la zona dove avvengono gli scambi di energia e dove si producono i fenomeni atmosferici più intensi. Un fronte si presenta in genere come una superficie più o meno regolare, a basso angolo, poco inclinata, e che disegna, sul piano orizzontale, una linea generalmente curva. I meteorologi riconoscono tre tipi di fronti: i fronti freddi, i fronti caldi e i fronti occlusi.
Quando si formano fronti, caldi o freddi, i processi di condensazione liberano energia termica, cosa che contribuisce a creare aree a temperatura differente , innescando circolazioni e rimescolamenti locali, contribuendo ad incrementare ulteriormente l’instabilità delle masse d’aria.
I fronti di una perturbazione, nelle fasi iniziali di formazione, sono generalmente associati al cosiddetto fronte dei venti, creato dall’avanzare di masse d’aria fredda che discendono dalla perturbazione. A volte il fronte dei venti è reso visibile da nubi di pulviscolo sollevato dal suolo (come nelle tempeste di polvere) o viene materializzato dal fronte di condensazione, che dà luogo alla formazione di spettacolari nubi a forma di arco in corrispondenza del fronte della perturbazione.
La presenza di rilievi montuosi sul cammino di un fronte può provocarne variazioni e deformazioni di vario tipo, che possono far evolvere la perturbazione in modo difficilmente prevedibile.

Argomenti speciali

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

    11 dicembre 2013

    Tempeste perfette: tifoni, uragani e cicloni

    Cosa è successo nelle Filippine e in Sardegna?...

    29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

  • 30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

    23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

    27 marzo 2012

    Rio e le Convenzioni

    La risposta della comunità internazionale al cambiamento climatico

  • 20 gennaio 2012

    Da Rio a Rio+20

    The future we want

    10 febbraio 2014

    Facciamo impallidire anche il corallo!

    Bleaching è il termine utilizzato per definire lo sbiancamento dei coralli...

    29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

    11 dicembre 2013

    Tempeste perfette: tifoni, uragani e cicloni

    Cosa è successo nelle Filippine e in Sardegna?...

  • 29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

    30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

  • 23 ottobre 2017

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

    27 marzo 2012

    Rio e le Convenzioni

    La risposta della comunità internazionale al cambiamento climatico

  • 29 aprile 2020

    I fulmini

    L'uomo ha sempre temuto i fulmini, tanto da ritenerli, in passato, manifestazioni della collera degli dei

  • 11 dicembre 2013

    Tempeste perfette: tifoni, uragani e cicloni

    Cosa è successo nelle Filippine e in Sardegna?...

  • 29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

Dalla Mediateca

Curiosità

  • Il tempo sul Mediterraneo

    Il tempo sulle regioni del Mediterraneo è in genere associato...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...

  • 13 maggio 2011

    I satelliti meteorologici

    Le osservazioni meteorologiche da satellite sono attualmente i sistemi più all'avanguardia...