Evoluzione del clima

Sin dalle origini della Terra, circa 5 miliardi di anni fa, si sono alternati periodi freddi, culminati in numerosi episodi di glaciazione durati milioni di anni, e periodi di clima temperato o caldo, della durata di centinaia di milioni di anni. Il clima ha profondamente condizionato la vita degli esseri viventi che abitano la Terra e ad ogni sua variazione, piante, animali e uomo hanno dovuto adattarsi anche agli ambienti più inospitali. Ci sono sempre state, quindi, delle variazioni climatiche nei secoli ma è importante analizzare l’ampiezza delle variazioni, cioè quanto influenzano la nostra vita, e la loro durata. Se consideriamo l’esperienza personale della vita di un uomo, si possono osservare variazioni stagionali o annuali, ad esempio anni più caldi o più piovosi di altri. Nei secoli, infatti, ci sono state variazioni climatiche molto più ampie rispetto ad oggi. L’innalzamento della temperatura è sempre associato allo scioglimento dei ghiacci polari e continentali, con conseguente aumento del livello dei mari. Negli ultimi 500 milioni di anni ci sono state variazioni del livello del mare anche di alcune centinaia di metri rispetto ad oggi (200-300 metri), ma con durata molto lunga, circa 300 milioni di anni, quindi non apprezzabile durante la vita di un uomo.
Cause delle oscillazioni del livello dei mari
Le cause delle oscillazioni del livello dei mari sono differenti, ma dovute principalmente a fenomeni di carattere geologico, climatico, astronomico e antropico. Le principali cause sono dovute principalmente a:

  • variazioni del volume dei bacini oceanici, cioè lo spazio dove finisce l’acqua
  • variazioni della quantità di acqua negli oceani
  • variazioni minori: es. variazioni della densità di acqua marina, essiccamento dei mari, parametri meteo marini (pressione atmosferica e venti)

Nel primo caso la variazione del volume dei bacini oceanici è dovuta a processi geologici all’interno della Terra. E’ noto che sul fondale degli oceani ci siano delle fasce chiamate “dorsali oceaniche”, dove il magma risale e gonfia la crosta terrestre che così sposta la massa di acqua facendo salire il livello del mare. Questo è un processo così lento che un uomo non è in grado di apprezzarlo durante la sua vita, infatti, la variazione è di circa 1 cm ogni 1000 anni. La variazione della quantità di acqua negli oceani, invece, è indotta da cause climatiche: durante i periodi di raffreddamento del clima, gran parte dell’acqua degli oceani viene intrappolata nelle calotte glaciali dell’Artide e dell’Antartide e nei ghiacciai continentali, mentre quando il clima è più caldo i ghiacci si sciolgono facendo rialzare il livello del mare molto velocemente anche di 1 cm all’anno. A tutte queste cause naturali si vanno ad aggiungere nell’ultimo secolo anche gli effetti indotti dalle attività umane che hanno introdotto grandi quantità di gas serra, i quali incidono sui cambiamenti climatici in modo più rapido, e quindi ci interessano da vicino.

Argomenti speciali

  • 29 aprile 2014

    Che clima fa?

    Le ultime notizie del Quinto Rapporto di Valutazione (1° parte)...

  • 30 maggio 2014

    Ultime dal clima

    Le notizie più importanti dal Quinto Rapporto di Valutazione (2°parte)

  • 23 ottobre 2013

    Carbon Footprint

    Un'impronta molto speciale...

Dalla Mediateca

  • aria

    Effetto serra casalingo

    Guarda

    ecosistemi

    Il disboscamento

    Guarda

    aria

    L’albedo

    Guarda
  • aria

    Scenari Quinto Rapporto sul clima

    Guarda

    aria

    Iceberg, banchise e ghiacciai

    Guarda

    aria

    Innalzamento medio del livello del mare, 2010-2100

    Guarda
  • aria

    La desertificazione

    Guarda

    aria

    Salviamo l’aria

    Ascolta

    aria

    CO2 e temperatura negli ultimi 400.000 anni

    Guarda
  • aria

    Effetto serra casalingo

    Guarda

    ecosistemi

    Il disboscamento

    Guarda
  • aria

    L’albedo

    Guarda

    aria

    Scenari Quinto Rapporto sul clima

    Guarda
  • aria

    Iceberg, banchise e ghiacciai

    Guarda

    aria

    Innalzamento medio del livello del mare, 2010-2100

    Guarda

Curiosità

  • 24 febbraio 2011

    Che fine fa il permafrost

    Nelle regioni subartiche svedesi, alcuni scienziati hanno studiato i cambiamenti...

  • 23 febbraio 2012

    Alberi “mangia” CO2

    Un faggio di 100 anni “mangia” 2,5 kg di CO2 ogni ora...

  • 3 marzo 2011

    Che caldo!

    Quando avvertiamo la sensazione di caldo opprimente, in genere...