dcsimg

pubblicato il 10 settembre 2021 in energia

L’eolico spicca il volo nel 2021 secondo le previsioni del GWEC

Secondo le previsioni del Global Wind Energy Council (GWEC), nel 2021 le installazioni di nuovi impianti eolici a livello globale dovrebbero raddoppiarsi, dopo un rallentamento nei mesi della pandemia. La ricerca ha rivelato che la capacità eolica del mondo è cresciuta di 6,1 gigawatt lo scorso anno, registrando quindi un incremento di poco inferiore al record di 6,24 gigawatt del 2019. Le previsioni del GWEC riportate sul indicano che la richiesta globale aumenterà di circa 12 gigawatt nel 2021, soprattutto grazie alla crescita dell’eolico offshore trainata dalla Cina. Il Paese asiatico sta dominando il settore delle installazioni eoliche per il terzo anno consecutivo installando altri 7,5 gigawatt offshore prima della scadenza dei sussidi statali previsti per la fine dell’anno.

Si tratta di numeri molto elevati, ma ancora non in linea con quelli richiesti dalla transizione energetica verso l’obiettivo di riscaldamento globale pattuito a Parigi nel 2015. Il direttore di Gwec, Ben Backwell, ha affermato che l’offshore ha continuato a “battere i record, ridurre i prezzi e innovare” oltre che generare nuovi benefici socio-economici. “Come il vertice del G20 ha riconosciuto più volte, siamo in un’emergenza climatica e non possiamo più accontentarci di battere i record, ma la crescita che dobbiamo raggiungere nel futuro va oltre tutto quello che abbiamo visto finora” ha aggiunto Backwell.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006