dcsimg

la vita

Insoliti vegetali

Distribuiti a tutte le latitudini, i licheni sono in grado di conquistare biotopi estremi, adattandosi a vivere in luoghi dove altri vegetali incontrerebbero notevoli difficoltà di sopravvivenza: superano i periodi critici passando rapidamente a stadi di vita latente durante i quali respirazione e fotosintesi vengono ridotte. Quando le condizioni ambientali tornano favorevoli, in tempi molto brevi assorbono una quantità di acqua sufficiente per riprendere la fotosintesi e per svolgere tutte le altre attività metaboliche. Possono colonizzare qualsiasi tipo di substrato naturale e artificiale: terra, roccia, scorza degli alberi, legno, foglie di piante sempreverdi, ma anche cemento, mattoni, tegole, vetro, amianto ecc.
L’uso dei licheni da parte dell’uomo risale agli antichi Egizi, che ne adoperavano alcune specie per farne farina da pane. Oggi vengono utilizzati come alimento, per decorazione, nella preparazione di coloranti e profumi, per l’estrazione di antibiotici e antimicotici e per condurre indagini scientifiche divario tipo. Servono, per esempio, per datare substrati di età ignota, quali morene glaciali e reperti archeologici; danno informazioni sul substrato in relazione a pH, grado di umidità, presenza di sostanze azotate ecc.; permettono di individuare inquinanti atmosferici.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006