dcsimg

pubblicato il 18 marzo 2021 in energia

Giornata mondiale del riciclo 2021

Oggi si celebra la Giornata mondiale del riciclo (Global Recycling Day), istituita nel 2018 dalla Global Recycling Foundation, per rimarcare che differenziare correttamente i rifiuti li fa tornare a nuova vita, aiuta a non sprecare risorse ed è una delle pratiche indispensabili per la salvaguardia del pianeta.

Il consorzio nazionale imballaggi (CONAI), che coordina l’attività di recupero di sei consorzi dei materiali (acciaio, alluminio, carta/cartone, legno, plastica e vetro), ha comunicato oggi le stime sui dati del 2020: nonostante la pandemia abbia fatto crollare i consumi e, di conseguenza, siano diminuiti del 7% gli imballaggi conferiti al riciclo, i consorzi sono comunque riusciti a dare nuova vita all’1% di rifiuti in più rispetto al 2019. Infatti, anche se c’è stato un calo nella produzione di rifiuti dovuto soprattutto alla contrazione dei settori commerciali e industriali, la crescita della raccolta differenziata urbana ha in parte compensato questa riduzione. Si stima quindi che nel 2020 siano state riciclate 9 milioni di tonnellate di imballaggi e le stime per il 2021, pur se la pandemia continua a far sentire i suoi effetti, prevedono che si possa arrivare a 9 milioni e mezzo.

A confermare una disponibilità maggiore degli italiani al riciclo ci sono anche i dati raccolti in nell’indagine “Packaging sicuro e sostenibile: le percezioni”, condotta da Conai in collaborazione con l’Osservatorio Waste Watcher International, secondo cui l’imballaggio e le sue caratteristiche ambientali sono elementi che condizionano le scelte di acquisto dei consumatori (per il 73% dei rispondenti). Per il 71% di chi ha risposto al sondaggio il prodotto è sostenibile, innanzitutto, se il suo imballaggio è riciclabile o se è realizzato con materiale riciclato (69%). Se la confezione non è riciclabile 1 italiano su 4 lo acquista lo stesso; il 47% lo acquista, ma mal volentieri; il 22% cambia idea e si orienta su un prodotto con imballaggio riciclato o riciclabile. Oltre alla riciclabilità, inoltre, il 39% degli italiani apprezza imballaggi con caratteristiche di riutilizzabilità o richiudibilità: segno della consapevolezza di quanto anche il riutilizzo di un packaging sia un’importante leva di economia circolare e tutela dell’ambiente.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006