dcsimg

pubblicato il 10 novembre 2020 in terra

Ecosistema urbano 2020

Trento, Mantova e Pordenone svettano in cima alla classifica del Rapporto Ecosistema Urbano 2020, l’annuale dossier stilato da Legambiente, con il contributo scientifico dell’Istituto di Ricerche Ambiente Italia e la collaborazione editoriale de Il Sole 24 Ore, che, da oltre 20 anni, traccia l’evoluzione dello stato di salute dei capoluoghi di provincia italiani. Gli indicatori con cui Legambiente valuta le città italiane vanno dall’inquinamento atmosferico a quello acustico, dal clima alla mobilità, dai rifiuti alla gestione idrica, dal verde pubblico alla questione sociale. Il report 2020 si basa sui dati comunali relativi al 2019, quindi ad un contesto pre-pandemia. A ogni città viene assegnato un punteggio da 0 a 100, sulla base dei risultati qualitativi negli indicatori considerati.

Il dossier mostra un’Italia a due velocità: la prima dinamica e attenta alle nuove scelte urbanistiche, ai servizi di mobilità, alle fonti rinnovabili, alla progressiva restituzione della città ai cittadini, alla crescita degli spazi verdi. La seconda, più statica, mostra ancora un andamento troppo “lento” nel miglioramento delle performance ambientali delle città, soprattutto sul fronte smog, trasporti, raccolta differenziata e gestione idrica.

Trento e Mantova mantengono come lo scorso anno il primo e il secondo posto in graduatoria con buone performance complessive, seguite da Pordenone che, dopo una lenta scalata, conquista il terzo posto superando così Bolzano, che scende al quarto posto. Quinta la città di Reggio Emilia, protagonista di una rincorsa costante alla top ten negli ultimi anni. In fondo alla graduatoria troviamo invece Pescara, Palermo e Vibo Valentia.

Tra le grandi città, viene messa in evidenza la crescita di Milano che arriva a occupare la 29esima posizione; il capoluogo della Lombardia è infatti sempre “più attento alla vivibilità urbana, alla rigenerazione urbana e all’uso efficiente del suolo”. Inoltre al contesto viene aggiunto un focus dedicato a 17 best practices, che raccontano esperienze virtuose che andrebbero soltanto replicate sul territorio nazionale; tra queste per esempio c’è Cosenza che ha realizzato la ‘ciclopolitana’, una rete ciclabile lunga più di 30 chilometri che sarà finita entro il 2020.

Per approfondire: Ecosistema Urbano, Italia a due velocità

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006