dcsimg

pubblicato il 28 marzo 2020 in terra

Ora della Terra 2020

Il 28 marzo si celebra l’Ora della Terra (Earth Hour), un’iniziativa nata dieci anni fa grazie al Wwf. Alle 20.3 come ogni anno si spegneranno i principali monumenti del mondo e non solo: l’invito, rivolto a tutti, è quello di spegnere le luci delle proprie case per un’ora, in tutto il mondo. L’obiettivo di questo gesto simbolico è quello di produrre un’onda di buio che si propaghi su tutto il globo e che sensibilizzi gli abitanti del pianeta sul tema dei cambiamenti climatici. Dalle prime ore della mattina sui canali web e social del Wwf Italia saranno trasmesse foto e video degli spegnimenti dei luoghi simbolo delle principali città del mondo. E per tutto il giorno alle finestre sul “buio momentaneo” si alterneranno contributi musicali di artisti e musicisti italiani che interpreteranno brani ispirati alla natura.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Per saperne di più:

Per approfondire con eniscuola:

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006