dcsimg

pubblicato il 16 marzo 2020 in aria

Gli effetti del Covid-19 sull’inquinamento atmosferico in Italia

Le nuove norme introdotte dal governo Conte per il contenimento della diffusione del Covid-19 stanno avendo come conseguenza anche la riduzione dell’inquinamento atmosferico in Italia, soprattutto quella settentrionale. A dichiararlo sono le immagini satellitari dell’Agenzia spaziale europea (ESA), che mostrano come sono variate le emissioni e la qualità dell’aria del nostro Paese da gennaio a oggi.

L’ESA ha pubblicato un video che mostra chiaramente come i livelli di inquinamento e in particolare le emissioni di NO2, un gas emesso da centrali elettriche, automobili e fabbriche, molto presente nell’area della Pianura Padana,  diminuiscano in Europa dal 1° gennaio all’11 marzo.

“Anche se potrebbero esserci lievi variazioni nei dati a causa della copertura nuvolosa e del cambiamento del tempo, siamo molto fiduciosi che la riduzione dell’inquinamento atmosferico che possiamo vedere coincida con il blocco in Italia, che ha causato meno traffico e una riduzione delle attività industriali”, ha dichiarato Claus Zehner, che gestisce la missione Sentinel-5P dell’agenzia.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006