dcsimg

pubblicato il 3 marzo 2020 in la vita

Giornata mondiale della natura

Per celebrare la varietà di specie viventi presente sul nostro pianeta e per contribuire a contrastare le minacce a questa straordinaria biodiversità, Nazioni Unite nel 2013 hanno istituito la Giornata mondiale della natura. La data scelta coincide con l’adozione della Convenzione sul commercio internazionale delle specie in via d’estinzione appartenenti alla fauna e alla flora selvatica (Cites), siglata a Washington il 3 marzo 1973.
Quest’anno la giornata è dedicata alla tutela della vita selvatica, sia animale che vegetale, in tutte le sue forme. Questa giornata, infatti, ci ricorda l’urgente necessità di intensificare la lotta ai reati contro fauna e flora, come il bracconaggio e il commercio illegale di animali e piante, che hanno impatti economici, ambientali e sociali di vasta portata, e di intensificare gli sforzi per debellarli, oltre ad aumentare la consapevolezza delle persone della moltitudine di benefici che la conservazione della natura offre alla nostra specie.
La biodiversità ha un valore intrinseco ed è indispensabile dal punto di vista ecologico, sociale, economico, scientifico, educativo, culturale, ricreativo ed estetico per il benessere umano e lo sviluppo sostenibile. Lo slogan scelto per la giornata è “Sostenere tutta la vita sulla Terra“, in linea con gli obiettivi 1, 12, 14 e 15 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile e l’impegno di alleviare la povertà, garantire un uso sostenibile delle risorse e arrestare la perdita di biodiversità sia in terra che in acqua.

 
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006