dcsimg

pubblicato il 19 novembre 2019 in aria

Il clima è già cambiato, pubblicato nuovo rapporto Legambiente

E’ stato presentato questa mattina a Roma presso la rappresentanza in Italia della Commissione europea il rapporto 2019 dell’Osservatorio Cittaclima di Legambiente sull’impatto dei mutamenti climatici in Italia. Il documento, intitolato “Il clima è già cambiato“, fotografa una situazione di emergenza in molte città italiane, con Roma, Milano, Genova, Napoli, Palermo, Catania, Bari, Reggio Calabria e Torino le più colpite. Dal 2010 ad oggi – evidenzia il Report – gli eventi registrati sulla mappa del rischio climatico sono stati 563, con impatti rilevanti in 350 Comuni. Solo nel 2018, il nostro Paese è stato colpito da 148 eventi estremi, che hanno causato 32 vittime e oltre 4.500 sfollati. Le città sono l’ambito più a rischio per le conseguenze dei cambiamenti climatici, perché è lì che vive la maggior parte della popolazione mondiale e perché episodi di piogge, trombe d’aria ed ondate di calore hanno ormai assunto proporzioni crescenti e destinate ad aumentare, insieme alle stime dei danni che possono provocare. L’esatta conoscenza delle zone urbane a maggior rischio sia rispetto alle piogge sia alle ondate di calore è fondamentale per salvare vite umane e limitare i danni. In questo modo è possibile pianificare e ottimizzare gli interventi durante le emergenze, ma anche realizzare interventi di adattamento che favoriscano l’utilizzo dell’acqua, della biodiversità, delle ombre per ridurre l’impatto delle temperature estreme negli spazi pubblici e nelle abitazioni.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006