dcsimg

pubblicato il 11 novembre 2019 in aria

Da settembre tutti a lezione di climate change

Con il prossimo anno scolastico clima e sostenibilità saranno protagonisti del piano formativo delle scuole di tutta Italia. Il ministro dell’Istruzione Fioramonti ha infatti annunciato che da settembre riscaldamento globale, cambiamenti climatici e sostenibilità diventeranno materia di studio in tutte le scuole pubbliche, per un totale di 33 ore all’anno. Questa non è l’unica novità introdotta, infatti molte materie tradizionali, come geografia e fisica, saranno studiate in una nuova prospettiva legata allo sviluppo sostenibile. L’obiettivo del ministro dell’Istruzione è rendere il sistema educativo italiano il primo che pone l’ambiente e la società al centro di ciò che impariamo.
Se il progetto dovesse andare veramente in porto, l’Italia diventerebbe il primo Paese in cui l’ecologia diventa una materia d’insegnamento obbligatoria.
Il ministero dell’Istruzione (Miur) ha realizzato inoltre il sito www.ilverdeascuola.it dedicato alla raccolta di proposte provenienti da studenti, docenti e realtà scolastiche, relative ai temi dell’ambiente, del cambiamento climatico e dell’educazione alla sostenibilità. Per questo motivo, studenti e docenti sono invitati a condividere attraverso la piattaforma i progetti di educazione ambientale realizzati e le buone pratiche sperimentate nel contesto scolastico.

Con il patrocinio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
 
Eni S.p.A. - P.IVA 00905811006